ARCHIVIO STAMPA

    

COMUNICATO STAMPA  n°1

Niente fondi dal Comune, a forte rischio il torneo ''Tirreno Power'' di tennis

2008-03-05 20:15
CIVITAVECCHIA - A forte rischio l’edizione 2008 del Città di Civitavecchia-Tirreno Power. A poco meno di tre settimane dal via del torneo femminile internazionale di tennis, che da anni sui campi in terra battuta del Dlf, vede di fronte giocatrici di alto livello e regala una ribalta di assoluto rilievo alla città, è al punto più critico della sua storia. Lo conferma con un carico di amarezza l’addetto alle pubbliche relazione Sergio Fiorini, il braccio operativo del circolo tennistico del Dlf: «I nostri sforzi potrebbero essere vani - afferma Fiorini - e c’è la possibilità che il torneo non si disputi. Purtroppo in maniera del tutto inattesa il Comune non ha fatto seguito con i fatti alle promesse e questo ci ha spiazzato. Ovviamente stiamo facendo del tutto affinchè la manifestazioni si svolga, mantenendo tutta la serie di innovazioni che avevamo introdotto, ma sapere che la kermesse si chiama Città di Civitavecchia ed il Comune non ci aiuta, ci lascia veramente sgomenti». Fiorini nel suo sfogo ‘‘assolve’’ l’assessore Romagnuolo, riconoscendogli un forte impegno, ma fa pure notare che: «il Pincio ha investito pesantemente su altre manifestazioni, snobbando il risalto di un torneo che per i dieci giorni di sfide (e non solo, ndr) pone sotto riflettori internazionali l’intera città».

                                             da "Il Tempo" , "La Provincia", "Civitavecchia oggi"

COMUNICATO STAMPA N°2

La lettera allegata (per leggerla cliccare qui),che vorrei fosse pubblicata per esteso, è stata inviata dall’amministrazione comunale in data 4 Marzo!!!!! a molti imprenditori con la preghiera di  una partecipazione  economica per sostenere le spese da affrontare per la realizzazione di alcuni eventi sportivi che si effettueranno durante l’anno nella nostra città.Senza nulla togliere alle citate manifestazione, anzi ben vengano e in maniera numerosa, non mi sembra che venga assolutamente citato il torneo di tennis Città di Civitavecchia Trofeo Tirreno Power.Forse non ha l’importanza degli altri eventi?Oppure è stata ,voglio credere,solo una dimenticanza?E’ strano che proprio in quei giorni si stava dibattendo, sulla possibilità o meno da parte del comune di coinvolgere gli imprenditori locali in un finanziamento che potesse in parte coprire i costi del torneo di tennis, quando invece proprio nel messaggio,ci si dimentichi di inserire la suddetta manifestazione.Comunque poniamo fine a questa diatriba ,perchè giustastamente come asserisce l’amico Romagnolo, non è con le chiacchiere che si risolvono i problemi.Il comitato organizzatore del Tennis Club Dlf sta moltiplicando gli sforzi affinché la manifestazione abbia il suo normale svolgimento, anche perché iniziano ad arrivare già le prime adesioni da parte delle atlete, convinti che anche l’amministrazione comunale farà come sempre la sua parte,onde evitare che i numerosi appassionati e sportivi , debbano rinunciare ad un evento che comunque ha dato e darà( ?) sempre lustro al nome della nostra città nel MONDO!!!.

                                                                                                                           Il responsabile della comunicazione TC Dlf 

                                                                                                                                                   Sergio Fiorini

 

COMUNICATO STAMPA N°3

INIZIA IL CONTO ALLA ROVESCIA

E’ iniziato il conto alla rovescia . Mancano ormai solo pochi giorni al via della quarta edizione del torneo internazionale femminile di tennis Città di Civitavecchia , trofeo Tirreno Power, che aprirà i battenti il giorno 29 Marzo, per concludersi con la finale del giorno 6 Aprile e che avrà come anticipazione la presentazione della manifestazione il giorno 25 Marzo alle ore 16,00 presso la sede  del centro sportivo del DLF in v.le G.Baccelli, alla presenza della madrina storica , la simpaticissima e brava Raffaella Reggi.

Archiviate le polemiche con l’Amministrazione Comunale ,dalla quale attendiamo sempre un cenno di collaborazione, lo staff e i soci tutti del T.C. Dlf, hanno moltiplicato i propri sforzi per garantire anche per questo anno lo svolgimento di una manifestazione che è entrata ormai a far parte del DNA non solo dello sport cittadino ,ma anche nazionale e internazionale.

Lo dimostra la valanga di iscrizioni pervenute alla Federazione Internazionale ( CIRCA 400!!!) per un torneo che vedrà un tabellone composto ,in base alla classifica mondiale, da 32 giocatrici ,e altra nota estremamente qualificante quest’anno avremo atlete comprese esclusivamente tra le prime 200 del mondo,che si contenderanno l’ambito Trofeo.

Nutrito l’elenco delle giocatrici italiane che ancora una volta cercheranno di contendere la vittoria finale alle numerose e agguerrite atlete straniere provenienti da tutto il mondo che hanno centrato l’obiettivo finale nelle precedenti edizioni.

Anche questo anno l’organizzazione ha provveduto ad inserire grosse novità nelle strutture della manifestazione, quali i tabelloni elettronici di ultima generazione, i varchi elettronici che regoleranno l’afflusso degli sportivi, il completamento della sede del torneo che accoglierà lo staff tecnico e i giudici tutti , il sistema “ live score” con l’aggiornamento in diretta  sui tre siti internet, due dei quali del DLF ed uno appositamente creato per la manifestazione, dei risultati delle partite in svolgimento,le postazioni internet per le atlete, fino all’ampliamento delle tribune necessario ad accogliere il sempre più numeroso pubblico, il rifacimento dei campi da gioco e la ristrutturazione del bar che quest’anno potrà offrire un sevizio ristorante-pizzeria per le atlete e per quanti ne vogliano usufruire.

Il torneo che ha un montepremi di 25.000 $ , richiede tutta una serie di accorgimenti imposti dalla Federazione ,che vanno dalla presenza continua di una equipe medica composta da fisioterapisti e medici, da tre interpreti, dalla trasportation, tre autovetture, che renderà possibili i trasferimenti delle atlete dall’albergo, il Sunbay Park Hotel,  messo a disposizione  dall’organizzazione, ai campi da gioco e ai campi di allenamento presso il circolo del Tennis Club 88.

Inoltre è stato confermato l’impegno con la rivista specializzata Match Point, diretta dal grande Adriano Panatta, che inserirà una copia della brochure della manifestazione, che sarà distribuita il giorno della presentazione, nel numero che uscirà con tiratura di circa 20.000 copie su tutto il territorio nazionale nella settimana di svolgimento del torneo.

Un impegno importante supportato dalla volontà del presidente del T.C.  Alfredo Cempella, dal direttore tecnico Sandro Taldini, dal presidente del circolo Dlf  Silberto Leoni, dallo staff e da quel vulcano prorompente,nonostante l’età, di “ zi Umbertino” alias Umberto Bramucci.

Tutto questo però non sarebbe realizzabile senza l’aiuto tangibile e concreto dei nostri amici sponsor ai quali va un sentito ed enorme ringraziamento al quale si aggiunge la  speranza di un maggiore coinvolgimento da parte dell’Amministrazione Comunale, affinché il “ Città di Civitavecchia Trofeo Tirreno Power” continui ad essere un veicolo che porti il nome della nostra città nel mondo.

Sportivi ed appassionati tutti vi aspettiamo in massa e pieni di entusiasmo  alla presentazione e successivamente ai campi da gioco, certi che lo spettacolo che sapranno offrirvi le giocatrici e l’ambiente del circolo saranno all’altezza delle aspettati

                                                                                                      Il responsabile della comunicazione

                                                                                                                          Sergio Fiorini

 

COMUNICATO STAMPA

 

 Il Tennis Club Dlf di Civitavecchia comunica che anche quest’anno si svolgerà il Torneo Internazionale di tennis femminile “ Città di Civitavecchia 4° Trofeo Tirreno Power” circuito ITF con montepremi di 25.000$.

La manifestazione si terrà presso i campi del circolo Dlf dal 29 Marzo al 6 di Aprile. Molte le novità previste per quest’anno tra cui il completamento della nuova sede che ospiterà l’organizzazione del torneo, la realizzazione di un ulteriore sito internet, integrato con un sito completamente dedicato alla manifestazione , la presenza di nuovi  tabelloni segnapunti luminosi sui campi da gioco con l’aggiornamento “live score “ tramite palmari da parte dei giudici arbitri.

Visto l’indiscusso successo delle precedenti manifestazioni si è reso necessario ampliare l’organico dello staff , formato esclusivamente da appassionati e sportivi,e le tribune, onde avere la possibilità di offrire alle atlete partecipanti ,al pubblico e all’organizzazione tutta, una sempre migliore ospitalità e organizzazione.

La kermesse  si articolerà come sempre in due giorni di qualificazione ,con la presenza di 32 atlete,26 delle quali occupanti i posti migliori della classifica mondiale e altre 6 che usufruiranno di wild card. Le migliori 8 approderanno al tabellone principale formato da altre 20 giocatrici scelte in base alla classifica internazionale,più altre 4 provviste di wild card , assegnate rispettivamente dall’organismo internazionale e dall’organizzazione, per un totale di 32.

E’ importante ricordare che le atlete verranno ospitate per tutto il periodo delle manifestazione al Sunbay Park Hotel e potranno usufruire di un sistema di trasportation messo a disposizione dagli organizzatori .Inoltre si avrà l’ausilio di una equipe medica formata da fisioterapisti e medici.

Gli organizzatori vogliono ringraziare fin da adesso il presidente del DLF sig. Silberto Leoni per l’ospitalità e le strutture messe a disposizione e soprattutto gli sponsor che con il loro contributo, permettono la realizzazione di questo torneo,che è ormai diventato uno dei migliori dieci a livello nazionale ,e che ha avuto il merito di veder lanciare verso traguardi e classifiche mondiali più alte atlete come la Knapp, Muller ,Vesnina,Safarova, Ani, Wosniaky,Vierin.

Il torneo verrà presentato ufficialmente presso il salone delle conferenze del circolo il giorno 25 Marzo 2008 alle ore 16,00 alla presenza di numerose autorità e personaggi di primo piano del mondo sportivo .

 

                                                                                                                     Responsabile della comunicazione

                                                                                                                                           Fiorini Sergio

 

 

 

LE FOTO DEI LAVORI IN CORSO

(AMPLIAMENTO DELLETRIBUNE DEL CAMPO CENTRALE)

 

 

AL DLF INIZIATI GLI ALLENAMENTI

di CARLO GATTAVILLA

 

Primi colpi di racchetta al Dopolavoro ferroviario. La quarta edizione del torneo internazionale femminile di tennis sta pian piano entrando nel vivo. Nelle prime ore di ieri pomeriggio, infatti, i campi in terra rossa dell’impianto di via Baccelli hanno ospitato le prime tenniste che saranno inserite nel tabellone delle qualificazioni: si tratta di Yi Chen (ventiduenne cinese di Taipei, numero 487 al mondo) e di Eloisa Compostizo, diciannovenne spagnola di classifica mondiale 282. Con i rispettivi trainer si sono intrattenute in campo per più di un’ora, saggiando le condizioni del terreno e regalando al pubblico performance di alta qualità.

Intanto lo staff del Dopolavoro ferroviario ultimava gli ultimi ritocchi per garantire uno spettacolo degno di un evento straordinario quale, appunto, il torneo da 25mila dollari. Per quanto riguarda le wild card da assegnare, nel tabellone di qualificazione ci sarà la civitavecchiese Marianna Natali oltre a Martina Gledacheva, Valeria Casillo e Martina Di Giuseppe. Faranno parte del tabellone principale, sempre omaggiate da wild card, le varie Sesil Karatantcheva, Julia Mayr e le italiane Astrid Besser e Benedetta Davato.

Oggi invece, nel tardo pomeriggio è prevista la chiusura delle iscrizioni con il conseguente completamento del tabellone da parte dei giudici e del direttore tecnico Sandro Taldini. Ulteriori informazioni e curiosità si possono visitare nel sito www. tennisclubdlfcivitavecchia.org         

 

2 Aprile 2008

di CARLO GATTAVILLA

Continua a ritmi serrati la quarta edizione del torneo internazionale femminile “Città di Civitavecchia/Tirreno Power”. Da ieri mattina, sui tre campi in terra rossa del Dopolavoro ferroviario, si sono avvicendate tante campionesse che hanno regalato ai numerosi spettatori il solito “meraviglioso” spettacolo. Ad aprire le danze, intorno alle 10, la bulgara Sesil Karatantcheva ha rispedito a casa (6/1; 7/5) la serba Natase Zoric mentre l’argentina Jorgelina Cravero ha affondato i colpi (6/1; 6/1) sulla spagnola Eloisa Maria Compostizo De Andres. Invece non ha avuto fortuna la nostra portacolori Benedetta Davato, inchinatasi (6/1; 6/1) alla bielorussa Sandra Martinovic. Uno smash ha tirato l’altro, insomma, fino all’entrata in campo delle due italiane: Martina Caregaro da una parte e Stefania Chieppa dall’altra, con quest’ultima che alla fine ha passato il turno (6/3; 7/5). L’altra italiana in gara, Anna Floris, non è riuscita a saltare l’ostacolo Mailen Auroux: l’argentina dopo un match tirato e incerto (7/5; 7/5) ha staccato il biglietto per gli ottavi. Appassionante la partita fra la francese Violette Huch e la polacca Anna Korzeniak (entrambe presenti anche nella scorsa edizione). E’ finito al terzo set (2/6; 7/5; 6/4) con la vittoria della Korzeniak sul filo di lana.

Nel pomeriggio il piatto si faceva più succulento grazie a tre doppi e due singolari. Fuori dai giochi l’italiana Denise Mascherini che, in coppia con la tedesca Anne Schaefer si inchinava (6/1; 6/1) al duo Yi Chen/Zec Peskiric. Sul campo numero tre, intanto si consumava la sconfitta (6/3; 6/4) dell’italiana Julia Mayr che in coppia con la bulgara Martina Gledacheva cedeva alle spagnole Eva Fernandez Brugues e Marta Marrero. Nell’ultimo doppio della giornata, passavano l’italiana Astrid Besser e la serba Natasa Zoric che rispedivano a casa le slovacche Stanislava Hrozenska e Martina Sucha.

Finalmente la chiusura con due singolari di grido. In campo le teste di serie numero uno e due. Tutto facile per la Olivia Sanchez pronta a liberarsi, fin troppo presto, di Lisa Sabino. Un match durato meno di un’ora (6/1; 6/2) dove la spagnola ha fatto il bello e il cattivo tempo con l’italiana. Il sipario è calato con la vittoria in tre set di Matilde Johansson sulla rumena Liana Gabriela Ungur.

Oggi di nuovo in campo con i seguenti accoppiamenti: Sanchez – Kustova; Auroux – Marrero; Klaffner – Jozami; Karatantcheva – Hercog; Gabba – Cravero; Ondraskova – Martinovic; Sucha – Johansson.          

             

3 Aprile 2008

di CARLO GATTAVILLA

Ieri mattina anche Giulia Gabba ha salutato il “Città di Civitavecchia/Tirreno Power”. L’italiana, messa a confronto con Jorgelina Cravero, si è difesa molto bene, dopo aver fatto suo il primo set (6/3) ha ceduto i restanti due (6/3; 61) all’argentina. Una giornata, quella della quarta edizione del torneo internazionale di tennis (organizzato dal circolo del Dopolavoro ferroviario), con in campo tre singolari e tre doppi. Nell’ora di pranzo, a lasciare la kermesse era ancora una italiana: Astrid Besser. In coppia con la serba Zoric, l’altoatesina veniva liquidata dalla coppia Auroux/Craciun. 

Contemporaneamente, sul campo adiacente, un singolare che si prolungava fino al terzo set per poi andare ad appannaggio (4/6; 7/5; 6/1) della cecoslovacca Zuzana Ondraskova sulla bielorussa Sandra Martinovic. Il pubblico intanto, dopo aver degustato un buon caffè, iniziava a prendere posto sulle tribune dell’impianto di via Baccelli per assistere al doppio Cravero/Jozami – Yi Chen/Zec Pestric. Un match senza storia, con le argentine Jorgelina e Betina a dominare (6/2; 6/4) cinese e slovacca. L’eco degli applausi giungeva al campo 3 dove stava per andare in onda il singolare tra la testa di serie numero due (Mathilde Johansson) e la slovacca Martina Sucha. Anche in questo caso una partita impari ma che finiva prima del previsto. Sul 5/2 per la francesina, la Sucha si avvicinava al giudice di sedia, facendogli capire che avrebbe abbandonato il match. Diagnosi: un forte dolore alla schiena. “Un dolore che mi portavo dietro sin dall’inizio del match – ha detto la Suscha, in inglese – ho stretto i denti ma non ce l’ho fatta davvero”.               

Ancora due incontri e poi tutti a casa. Martinovic, dopo il ko nel singolo, tornava in campo per il doppio “consolata” dall’americana Story Tweedie Yates. Una vittoria per loro (6/2; 7/5), ai danni delle spagnole Fernandez Brugues/Marrero. Dulcis in fundo, il singolare tra la polacca Anna Korzeniak e la slovacca Polona Hercog: la lunga sfida si prolungava al terzo set, sotto la luce dei riflettori.      

Oggi in campo per i quarti di finale: il sipario si alzerà alle ore 12.  

 

4 Aprile 2008

La pioggia inaspettata ferma il proseguimento del torneo internazionale di tennis femminile “Città di Civitavecchia/Tirreno Power”. La giornata di ieri, infatti, ha regalato al pubblico locale solo due singolari, che si sono giocati nell’ora di pranzo. Di scena, sul campo del Dopolavoro ferroviario, Daria Kustova (campionessa uscente della scorsa edizione) si è trovata al cospetto di Olivia Sanchez , spietata vincitrice (6/2; 6/3) nonché testa di serie numero uno. E’ stato un match bello da vedere, con colpi da applausi. Kustova comunque ha dato il meglio di sé stessa, lottando come suo solito ma che alla fine ha dovuto abdicare in favore della francese.

Anche Stefania Chieppa ha salutato la manifestazione internazionale. L’italiana infatti non ha avuto scampo (6/1; 6/0)  contro Sesil Karatancheva. Un match senza storia con la Stefania nazionale al di sotto delle proprie possibilità. Nel pomeriggio è calato il sipario, con la pioggia che ha imperversato sui campi del Dlf. Giocatrici che hanno aspettato invano, poi, l’invito del supervisor Vincenzo Bottone a ritornare in albergo.

Oggi, tempo permettendo, ritornano in campo per i singolari: ore 12,30  Betina Jozami affronta  Sesil Karatantcheva. Contemporaneamente Olivia Sanchez sfida Mailen Auroux. A seguire Polona Hercog contro Jorgelina Cravero. Zuzana Ondraskova – Mathilde Johansson

 Per le semifinali di doppio Sandra Martinovic/Story Tweedy Yates affrontano Stefania Chieppa/Darya Kustova. A chiudere la giornata, Jorgelina Cravero/Betina Jozami contro Mailen Auroux/Estefania Craciun.

 

5 Aprile 2008

di CARLO GATTAVILLA

La finale del doppio femminile è servita. A toccare l’ambito traguardo, agli internazionali di tennis “Città di Civitavecchia /Tirreno Power” sono state Stefania Chieppa e Darya Kustova. L’italiana e la bielorussa, infatti, hanno battuto ieri pomeriggio la coppia Martinovic/Tweedie Yates. Un match lineare quello delle vincitrici, scivolato via senza tanti problemi (6/3; 6/3). In precedenza ad aprire i giochi (dopo la sospensione di giovedì per pioggia) i due singolari. Con un perentorio 6/4; 6/4 l’argentina Betina Jozami aveva salutato la bulgara Sesil Karatantcheva mentre faceva scalpore il ko della testa di serie numero uno. La francese Olivia Sanchez, tra lo stupore del pubblico, si inginocchiava (4/6; 6/4; 6/3) alla sorprendente Mailen Auroux, numero 381 nel mondo e proveniente dal tabellone di qualificazioni.

La giornata ha comunque regalato altre emozioni, scaturite da altri due singolari femminili.

Il primo vinto facile dalla slovena Polona Hercog ai danni dell’argentina Jorgelina Cravero per il punteggio di 6/2 6/3 , l’altro dominato dalla francese Matilde Johansson che ha strapazzato Zuzana Ondraskova strappando il biglietto per le semifinali.

A chiusura di giornata il doppio tra Auroux/Craciun vs Cravero/Jozami, con quest’ultime che passano in finale e si opporranno a Chieppa/Kustova.

Ma il “ Città di Civitavecchia / Tirreno Power” non è solo vetrina delle campionesse , dietro le quinte c’è chi lavora duro per ottenere questi risultati.

Un ringraziamento va all’amministrazione del Dopolavoro Ferroviario, in particolare nella figura del signor Augusto Pierucci e di tutto il suo staff, che ha curato in maniera ineccepibile la gestione economica e amministrativa della manifestazione.    

 

6 Aprile 2008

di CARLO GATTAVILLA

Tango argentino al Dopolavoro ferroviario. Si è chiusa con la vittoria di Jorgelina Cravero e Betina Jozami, la finale di doppio che vedeva opposte alle argentine, Stefania Chieppa e Darya Kustova. Un match equilibrato e degno di finale, che ha visto partire a razzo l’italiana e la bielorussa, brave ad aggiudicarsi (6/4) il primo set. Nella seconda partita rinvenivano le argentine (6/3) che andavano a vincere al terzo set, al tie break. In precedenza sul campo centrale del circolo di via Baccelli si erano svolti i due singolari. La Jozami conquistava la finale grazie alla vittoria su Auroux (2/6; 6/4; 7/5) mentre la sorpresa della manifestazione era senz’altro rappresentata dalla Hercog, che scalzava (6/2; 6/4) la Johansson, testa di serie numero due. Durante le premiazioni, il presidente del circolo tennis biancoverde si è così espresso. “Avremmo voluto scrivere il nome di una italiana sull’albo d’oro – ha commentato Alfredo Cempella – non ci siamo riusciti nemmeno quest’anno ma va bene così. A Stefania Chieppa vanno i nostri migliori auguri in quanto oggi festeggia il suo compleanno”. Gli applausi di rito e un arrivederci alla finale di singolo che avrà luogo questo pomeriggio alle 17.      

 

15 Luglio 2007

Di CARLO GATTAVILLA

Si è conclusa così, con la palla sul nastro e tra la smorfia di Stefano Cobolli. Ad aggiudicarsi il torneo Open maschile nazionale è stato Vincenzo Santopadre, testa di serie numero uno della kermesse organizzata alla perfezione dal circolo tennistico del Dopolavoro ferroviario. Tribuna centrale gremita già prima delle 18, ora in cui sono scesi in campo i due finalisti, pronti a darsi battaglia e ad incantare il pubblico civitavecchiese che da anni non godeva di questo tipo di manifestazione. L’inizio della partita è favorevole a Santopadre: l’ex azzurro di Coppa Davis infila neanche in quaranta minuti un 6/3 anche se il pubblico si schiera dalla parte del più “debole”, che annaspa. Giocate di fino, quelle di Santopadre, con palla che viene accarezzata dalla sua racchetta in modo incredibile e Cobolli, tenta di far la gara forzando la palla ma sistematicamente la piccola sfera gialla si smorza davanti ai suoi piedi. Il primo set è davvero un monologo ma gli applausi non mancano. Si va al secondo set con Santopadre che ha la maglietta bianca ancora intatta, senza una goccia di sudore e intanto i suoi colpi, continuano a far rimanere i presenti a bocca aperta. Altalenante la seconda partita: a Santopadre il primo game poi Cobolli pareggia e passa in vantaggio (2/1). Santopadre con la sua flemma non si fa incantare: va sul 2 pari e poi allunga fino al 6/5: Cobolli spera nel tie break ma perde servizio e finale. I due tennisti escono a testa alta dal campo fra gli applausi del pubblico. Giusto il tempo di sistemare il tavolo, poi le premiazioni, con Sandro Taldini a far gli onori di casa. “Abbiamo regalato a Civitavecchia quindici giorni di ottimo tennis – attacca il giudice arbitro nonché direttore sportivo del circolo Dlf – sia in campo femminile sia in quello maschile. Una grande maratona, insomma, con tennis di grande livello in entrambi i casi. La speranza è che in un futuro prossimo si possa organizzare ancora questo tipo di manifestazioni con giocatori giunti da ogni parte d’Italia, da Prato, Udine e Chiusi, tanto per citarne alcuni. La crema del tennis – conclude – Santopadre e Cobolli hanno davvero onorato questa finale”. Presente in tribuna anche l’assessore allo sport che ha consegnato targhe di riconoscimento ai due tennisti. “Il dopolavoro ferroviario ci sta abituando bene – dichiara Alessio Romagnolo- ogni anno ci sono grandi manifestazioni che fanno bene alla nostra città. Complimenti davvero all’organizzazione e tennisti che ci hanno regalato una giornata diversa dalle altre”.

 

Open Femminile 05 Luglio 2007

Di CARLO GATTAVILLA

Continua con successo il I° Torneo Dlf, circuito Open Nazionale femminile. Sui campi in terra rossa del circolo di via Baccelli si sono disputati, martedì sera, altri quattro incontri del tabellone “rosa”. Il match più interessante è stato senza dubbio quello inserito nella parte alta e che ha visto di fronte Cristiana Vasco a Martina Alabiso. Due ore e mezza di bel gioco sciorinato sia dall’una sia dall’altra tennista e che alla fine ha visto prevalere la continuità dell’Alabiso, brava a recuperare il gap iniziale (2/6) impostole dalla Vasco. Secondo set equilibrato come non mai e trascinato fino al 7/5, scongiurando il tie break e poi, nella terza e decisiva partita Alabiso ha tirato fuori le unghie e, anche se stanchissima, ha sferrato il colpo finale (6/4) spedendo a casa la dirimpettaia. “Qui a Civitavecchia sono destinata a giocare fino al terzo set – ha detto col fiatone Martina, appena uscita dal campo – stavolta però, a differenza dello scorso anno, sono riuscita a proseguire nella manifestazione. La Vasco mi ha tenuto sulla corda ma è stato un bel match”. E dello stesso parere sono stati i numerosi spettatori che, grazie alla kermesse organizzata dalla triade Cempella – Taldini – Fiorini, hanno ritrovato il gusto di seguire le partite in notturna, evento che non accadeva da anni nei circoli locali. E si è protratta sempre al terzo set, la sfida che vedeva di fronte Camilla Boniek e Nicole Pietra Caprina con quest’ultima che rimaneva a galla (6/1; 4/6; 6/2) costringendo alla resa l’erede dell’ex calciatore di Juventus e Roma. Federica Abrans e Martina Toto hanno chiuso la pratica in men che non si dica: l’una si è liberata (6/0; 6/0) di Elena Ricci, l’altra non ha avuto problemi (6/0; 6/2) con Mariangela Avola. Oggi (si inizia alle 19) altri quattro incontri valevoli per gli ottavi di finale. Intanto si va delineando il tabellone maschile Open, che prenderà via da lunedì prossimo. Voci di corridoio, intanto, danno quasi per scontata la presenza al Dopolavoro ferroviario di due grandi nomi del tennis italiano, vale a dire Santopadre e Comolli: se così fosse saranno accreditati quali teste di serie uno e due degli Open.

 

Tornei Open Al DLF 29/06/2007

Di CARLO GATTAVILLA

Il Dopolavoro ferroviario apre le porte al tennis che conta. Sipario che si alza, al circolo di via Baccelli, per ricevere un’altra grande kermesse (dopo gli internazionali femminili dell’aprile scorso): il I° Torneo Dlf, appunto. La manifestazione fa parte del circuito Open Nazionale maschile e femminile ed è organizzata dalla dirigenza del club biancoverde: la triade Cempella – Taldini – Fiorini, insomma, vuole ancora una volta stupire gli sportivi civitavecchiesi portando nella nostra città, nel periodo estivo, racchette importanti e di un certo calibro. A far da apripista sarà la categoria femminile dove in settimana si potranno applaudire le teste di serie Emilia Desiderio, Erika Venere, Martina Santoni, Elena Bavassano. Ma la tifoseria locale penderà tutta dalla parte di Marianna Natali (2.8) che scenderà in campo martedì per confrontarsi con la vincente del match De Carli – Tejeda. “Siamo davvero onorati di avere nel tabellone principale una civitavecchiese – dichiara il presidente della sezione tennis Alfredo Cempella – a Marianna vanno i nostri in bocca al lupo affinchè disputi un ottimo torneo. Invitiamo inoltre tutti gli amanti del tennis agli Open. Sarà davvero uno spettacolo da non perdere”. Gli fa eco il giudice arbitro. “Le ragazze iscritte sono 26 – spiega Sandro Taldini – un buon numero a nostro giudizio perché va considerato il periodo estivo, dove gran parte delle atlete sono impegnate in altri tornei, anche a carattere internazionale. Per quanto riguarda il tabellone maschile, siamo ancora in attesa di alcune risposte definitive ma avremo tempo per compilare il tabellone”. L’attesa spasmodica di vedere all’opera campionesse e campioni mette in movimento la grande macchina del tennis: curiosità e commenti saranno al centro di ogni altra cosa e Civitavecchia ringrazia ancora una volta il Dopolavoro ferroviario per la spettacolarità dei suoi eventi.

 

Open Maschile 09/07/2007

Di CARLO GATTAVILLA

Archiviato il torneo femminile Open nazionale che, domenica pomeriggio, ha visto salire Martina Totò sul gradino più alto del podio (a dispetto della civitavecchiese Marianna Natali), sui campi in terra rossa del Dopolavoro ferroviario si continua a giocare con gli incontri inseriti nel tabellone maschile che ha fatto registrare ben 44 iscritti. Anche in questo caso la posta complessiva in palio è di 4mila euro; una kermesse che vedrà a Civitavecchia nomi altisonanti del tennis nazionale come le quattro teste di serie Vincenzo Santopadre, Stefano Cobolli, Andrea Grasselli e Andrea Caldarelli. Intanto nella giornata di domenica hanno passato il primo turno Mauro Oberdam (su Federico Ennas), Tim Van Ingen (su Andrea Ferrazzani), Giordano Rossi (su Giacomo Vianello), Simone Todaro (su Ezio Scali), Mauro Iacomelli (su Stefano Lancia), Federico Dintini (su Federico Rondinara) e poi ancora Gianluca Reali (su Sergio Costa), Roldano Scali (su Andrea Pascucci), Lorenzo Abbruciati (su Alessio Fiorucci) e Facundo Garade (su Alessandro Patrignani). Ieri pomeriggio, infine, si sono completati i sedicesimi di finale. Carlo Piaggio, dell’Aureliano Tennis Civitavecchia ha superato in due set (6/3; 6/1) Lucio Luciani. Una gara subito in discesa per il tennista locale, che non si è per nulla scomposto. “Mi sono trovato di fronte un avversario più giovane di me – ha commentato uscendo dal campo – ho tenuto il gioco risultando alla fine più costante di lui. Sono felice di aver passato il turno”. In contemporanea, sul campo 2 del Dopolavoro ferroviario, Daniele Mazzi si è liberato (6/0; 7/5) di Augusto Briccetti. L’atleta perugino ha letteralmente bombardato il suo dirimpettaio, pur se questi, era riuscito a infilare tre game di fila sfiorando di un nonnulla il tie break. Il giudice arbitro della manifestazione fa il punto. “Su 44 iscritti abbiamo 20 giocatori di seconda categoria – dice fiero Sandro Taldini – quindi la qualità del gioco, sotto il profilo tennistico, è ottima. Il Dopolavoro ferroviario ha organizzato un torneo di alta qualità e il riscontro sta nella presenza di Vincenzo Santopadre e Stefano Cobolli, rispettivamente testa di serie uno e due del circuito nazionale. Inutile dire che la soddisfazione è grande perché un torneo maschile così importante a Civitavecchia non lo si vedeva da circa 12 anni quando noi stessi organizzammo un torneo riservato alla categoria B. Speriamo che sia di buon auspicio per il futuro. Il nostro sogno nel cassetto? – conclude Taldini – mettere in piedi due grandi manifestazioni internazionali sia al femminile sia al maschile”.

 

Senza rimpianti per i nostri atleti   12 Luglio 2007

 

Di Carlo Gattavilla

Escono di scena, dal I° Torneo Dlf Open maschile nazionale, Roldano Scali e Giordano Rossi. I tennisti civitavecchiesi che martedì pomeriggio avevano ottenuto il passi per il terzo turno (eliminando Volta e Reali) non ce l’hanno fatta davanti ai più quotati Mauro Commisso (2/3) e Pietro Angelini (2/3). Due incontri simili, se vogliamo, con i beniamini locali sempre a rincorrere il risultato. Chiude prima Scali (6/2; 6/2) che inizia in salita il match non riuscendo a entrare in partita. Scontro diretto durato circa un’ora. «Il mio avversario stava bene atleticamente – confessa il tennista locale – e non ha trovato difficoltà nel chiudere ogni varco. Non ce l’ho fatta a reggere il suo ritmo. Un ottimo giocatore». Rossi, dal canto suo, ha dovuto sudare davanti ad Angelini. Il «maestro» ha sicuramente dalla sua parte un bagaglio di esperienza notevole anche se il pupillo civitavecchiese ha tenuto duro a lungo, uscendo tra gli applausi. Per Scali e Rossi comunque una bella esperienza: l’aver giocato contro avversari esperti, con una tecnica di gioco non indifferente rende onore ai rappresentanti della nostra città. Il torneo (di cui il valore complessivo è di 4mila euro) continua ad essere seguito da molti appassionati che, a loro dire, hanno spesso rinunciato a una nuotata in piscina preferendo appunto le tribune del circolo di via Baccelli. Tornando alla manifestazione a carattere nazionale, va detto che in precedenza Marco Filippeschi aveva liquidato (6/0; 6/2) Artem Strunnikov in un match a senso unico con il tennista 2/4 mai in difficoltà al cospetto del giovane russo. Avanza nella parte bassa del tabellone principale Mirko Nasoni (con classifica 2/3) che all’esordio in questa kermesse ha rispedito a casa Daniele Mazzi. Gli Open nazionali maschili continuano oggi con il quarto turno: sui campi del Dopolavoro ferroviario si alterneranno le quattro teste di serie Vincenzo Santopadre, Stefano Cobolli, Andrea Grasselli e Andrea Caldarelli. Il presidente si esalta. «La nostra città è fiera di ospitare atleti di questo calibro – commenta Alfredo Cempella – e noi organizzatori siamo orgogliosi di aver messo in piedi una kermesse che va avanti anche grazie all’aiuto del nostro staff. Gente che oltre al proprio lavoro mette al servizio la propria disponibilità, trascurando, e non è poco, anche la famiglia. Un grazie di cuore quindi a Marco De Fazi, Ugo Lancia, Piero Campanelli, Stefano Stefani, Stefano Vescarelli, Luca Gagliardi, Galletta Mauro e Ciro Sammarco».

 

Open Maschile Civitavecchia 11 Luglio 2007

 

Di Carlo Gattavilla

CIVITAVECCHIA concede il bis. Al Primo Trofeo Dlf Open maschile nazionale, marcia trionfale per Giordano Rossi e Roldano Scali. L’uno si è liberato (6/2; 6/4), nel primo pomeriggio di ieri, di Gianluca Reali. L’altro continua nella manifestazione grazie al ritiro (sul 5/4) di Andrea Massimo Volta. Il tennista romano partiva in discesa e si portava sul 5/0 con Scali ormai destinato alla sconfitta. D’improvviso la racchetta civitavecchiese trovava l’impennata giusta e rimontava incredibilmente fino ad arrivare al 5/4. Qui, al cambio di campo, Volta raccoglieva i bagagli salutando pubblico e avversario. «Mi sono infortunato – ha dichiarato a testa bassa – non posso più continuare». Roldano Scali, dal canto suo, è realista: «Ho iniziato a giocare in salita perdendo cinque game di fila. Stavo passando davvero un brutto momento poi ho iniziato a ragionare e ho messo in difficoltà il mio avversario che calava alla distanza ma non sapevo davvero che stesse male. Quando l’ho visto avvicinarsi, al cambio campo, quasi non credevo alle sue parole. Passare il turno in questa maniera non è carin». E se per Scali gli applausi si sono strozzati, per Giordano Rossi (unico giocatore di B a Civitavecchia) l’ovazione è stata grande. L’atleta locale ha indovinato tutti i colpi, dal dritto al rovescio fino alla prima palla di servizio. Questa la parte positiva della giornata. Salutano la kermesse (che vede in palio complessivamente 4mila euro) Carlo Piaggio e Riccardo Merone. I pupilli del maestro Andrea Oroni hanno trovato dall’altra parte avversari davvero insuperabili: l’argentino Facundo Garade e il russo Artem Strunnikov, forti fisicamente e precisi nei colpi. Nonostante la sconfitta, i beniamini locali sono stati applauditi dal pubblico del Dopolavoro ferroviario. Avanza nella parte bassa del tabellone principale maschile anche Daniele Mazzi (6/2; 6/1): il tennista del Tc Perugia liquida Simone Todaro mentre Andrea Taliani (6/2; 6/0) continua nella parte alta a discapito di Lorenzo Abbruciati. Oggi intanto l’Open nazionale maschile continua, sempre sui campi in terra rossa del Dopolavoro ferroviario di via Baccelli. Queste le gare degli ottavi di finale: alle 15 Filippeschi – Merone (Strunnikov) e in contemporanea Nasoni – Mazzi. Alle 17 di nuovo in campo con Scali – Com’isso da una parte, Rossi – Angelici dall’altra. Alle 19 la kermesse regala Garage – Polvani e Torroni – Tim Van Ingen. Sotto i riflettori, infine, alle 21 Oberdan – Marleon Van Ingen e Taliani – Tosti Croce.

 

 

Da "Il Tempo" 18 Aprile 2007

 

Dopo il successo del trofeo «Tirreno Power» si comincia a progettare il futuro Tennis, via con i sogni Qualcuno ieri pomeriggio è tornato al circolo tennistico del Dopolavoro ferroviario con la speranza di rivedere in campo le "sette meraviglie del mondo". Anche se a malincuore, quel "qualcuno" ha fatto dietrofront: delle campionesse nemmeno l’ombra: sono volate via verso altri lidi, lasciando all’interno del club locale quel profumo inebriante che ha caratterizzato, per una settimana, il torneo internazionale "Città di Civitavecchia/Tirreno Power". Seduto in una tribuna ormai deserta, in completo relax, c’è l’addetto alle public relation del Dlf. Lo sguardo è fisso sullo sventolio delle bandiere. Ha poca voglia di parlare forse perché stressato; in quel suo mezzo sorriso però c’è tutta la sua soddisfazione. «Abbiamo ricevuto i complimenti da molte persone – attacca Sergio Fiorini – tra i quali l’euro parlamentare Alessandro Battilocchio, Ettore Marte della federazione tennis, da Stefano Meloni della Tirreno Power e da molti altri ancora. Sono cose che fanno piacere e che ci stimolano per far sì che la prossima edizione, la quarta, sia ancora migliore di questa appena conclusa». Già, un sipario che si è abbassato domenica sera con la vittoria della bielorussa Daria Kustava (proveniente dalle qualificazioni) sull’italiana Karin Knapp (testa di serie numero uno) e che ha arricchito il palmares della manifestazione dopo le performance degli anni precedenti di Magda Mihalache e Martina Muller. «Un’edizione senz’altro migliore sia per quantità che per qualità – continua Fiorini – con l’apprezzamento delle novità tecnologiche dei cartelloni live score, ad esempio. E poi non dimentichiamo che la federazione ha premiato la vincitrice che parteciperà come wild card alle qualificazioni Wta in programma a Rabat, in Marocco». Fiorini ha gli occhi lucidi, ma non sono i raggi del sole a disturbarlo. «La soddisfazione è arrivata da un pubblico maturo e sportivo – sottolinea il dirigente – pronto ad applaudire non solo le italiane ma anche i bei colpi delle giocatrici straniere. E poi un grazie di cuore al giudice arbitro Guido Pezzella, ai giudici di sedia, alle traduttrici e al nostro staff, veramente eccezionale». La chiusura è d’uopo: in primo piano le previsioni future. «Il progetto rimane lo stesso – sostiene Fiorini – ma il sogno è di costruire un campo centrale (dov’è l’attuale campo di calciotto, ndr) che possa ospitare maggior pubblico permettendo al trofeo "Tirreno Power" di diventare la seconda vetrina importante della regione dopo gli internazionali d’Italia. Determinante sarà la stabilità politica della città, da qualche tempo assente. Incrociamo le dita». di Carlo Gattavilla

 

 

Da "La Provincia" 18 Aprile 2007

Idea ‘‘Centrale’’ per il Tirreno Power Il circolo del Dlf punta sulla costruzione di un nuovo campo da 2000 posti. Sergio Fiorini: «Per far crescere il torneo servono nuovi sponsor e il sostegno della politica» La terza edizione del torneo internazionale di tennis ‘‘Tirreno Power - Città di Civitavecchia’’ è andata in archivio ma sono tanti i motivi di soddisfazione per il Dopolavoro Ferroviario e per tutta l’organizzazione. La nota più positiva è stata senza dubbio la grande partecipazione di pubblico che mai come quest’anno ha affollato durante tutti i nove giorni di gara i tre campi in terra battuta del Dlf. La competizione è stata molto valida anche sul piano tecnico con partite molto emozionanti, come conferma la splendida finale che si è conclusa al termine di tre ore di gioco ricche di emozioni e di colpi di scena. L’attenzione degli organizzatori si sposta ora alla prossima edizione che potrebbe essere quella della definitiva consacrazione nel circuito internazionale ITF. Sono già in cantiere due importanti innovazioni: l’aumento del montepremi da 25 a 50 mila $ e la realizzazione di un campo centrale. «Il Tirreno Power per organizzazione e per accoglienza equivale sicuramente già ad un torneo di 50 mila $. Il nostro intento - spiega il responsabile delle pubbliche relazione del Dlf Sergio Fiorini - è comunque quello di aumentare il montepremi ma questo dipenderà anche e soprattutto dagli sponsor. Quest’anno oltre a Tirreno Power si sono aggiunti due nuovi importanti sponsor ma per far crescere il torneo abbiamo anche bisogno di una stabilità politica. Ci siamo resi conto che ogni anno aumenta la risposta del pubblico e stiamo pensando alla realizzazione di un vero e proprio campo centrale dalla capienza di 2000 posti che dovrebbe sorgere al posto dell’attuale campo di calcio a 8». di Adriano Grassi

 

Da "Il Tempo" 16 Aprile 2007

 

Tennis Battuta in finale l’azzurra Knapp: la bielorussa si aggiudica il Tirreno Power Kustava, regina del DLF. Seduta in panchina con la testa fra le mani, è rimasta lì Karin Knapp per un paio di minuti e con lo sguardo rivolto in basso a conferma dell’amaro sapore di una sconfitta. L’italiana non ce l’ha fatta a salire sul gradino più alto del torneo internazionale di tennis «Città di Civitavecchia/Tirreno Power». La terza edizione della kermesse organizzata dal Dopolavoro ferroviario di Civitavecchia se l’è aggiudicata Daria Kustava. La ventenne bielorussa ha fatto suo il match dopo tre lunghi set (3/6; 6/4; 6/4) durati due ore e cinquanta minuti. Cifre da capogiro che comunque hanno tenuto incollati i circa mille spettatori che hanno invaso le tribune e il circolo di viale Baccelli sin dalle prime ore del pomeriggio, rinunciando, per la finale, a qualsiasi altra meta. Atlete in riscaldamento, concentrate, i loro sguardi non si incrociano mai, neanche al cambio del campo. Karin Knapp perde il servizio al primo gioco poi ingrana la terza e passa a condurre facilmente, fino a chiudere il set (6/3). Nel secondo si nota la mobilità della Kustava in contrasto alla solidità dell’altoatesina che comunque soffre sulla prima palla e sul rovescio. Knapp va via fino al 4/2 poi inaspettatamente il ritorno della bielorussa brava a infilare sette game consecutivi. Un vantaggio pauroso, oseremmo dire (6/4 il secondo set e 3/0 il terzo) e in molti pensavano in un tracollo della Knapp. La forza dell’italiana è indescrivibile e va a recuperare fino al 4/4. Qui le unghie della Kustava escono fuori, non molla e meritatamente va ad abbassare il sipario (6/4) su una delle più belle manifestazioni viste negli ultimi anni nella nostra città che merita di assistere in continuazioni a kermesse di queston genere. Il rito delle premiazioni con la voce roboante di Alfredo Cempella giunta fin nell’ultimo posto della gradinata. «Volevate atlete migliori di queste? – ha tuonato il presidente della sezione tennis – volevate qualcosa migliore? La nostra organizzazione ha raggiunto un risultato prestigioso, chiudendo un ciclo triennale. Abbiamo portato a Civitavecchia una grande manifestazione con tante belle ragazze a far da cornice. Arrivederci al prossimo anno, sperando di ritrovarvi tutti qui». La parola è passata alla sconfitta. «Ho iniziato bene – dichiara Karin Knapp – poi nel secondo set lei ha giocato meglio. I colpi semplici sono diventati improvvisamente difficili e poi devo dire che la Kustava è stata più coraggiosa, osando di più e venendo spesso a rete. Complimenti a lei comunque». La voce dell’italiana è strozzata, nessun sorriso, neanche per la foto ricordo. Karin Knapp ha perso, ritorna a casa. Il ricordo che lascia nella nostra città è di quelli indelebili. di C.Gattavilla

 

Da "Il Tempo" 14 Aprile 2007

 

Di CARLO GATTAVILLA

L’Italia va avanti. Karin Knapp batte in tre set (6/0; 4/6; 6/1) la bulgara Dia Evtimova ed entra in semifinale. Questa la buona notizia che arriva direttamente dal torneo internazionale di tennis femminile «Città di Civitavecchia/Tirreno Power» in corso di svolgimento sui campi in terra rossa del Dopolavoro ferroviario. Una giornata intensa quella di ieri, che ha visto, oltre al passaggio della Knapp anche la vittoria (nel doppio femminile) di Ekaterina Dzehalevich/Mariya Koryttseva. Il duo bielorusso-ucraino ha dovuto sudare non poco prima di aver ragione su Daria Kustava/Ekaterina Makarova. La prima partita si risolve al tie break (7/6) poi il recupero delle teste di serie numero due (7/5) e si va al terzo e decisivo set. Qui Koryttseva e Dzehalevic si trasformano e grazie ai loro colpi lasciano alle ortiche (6/1) le dirimpettaie. Nelle prime ore del pomeriggio, invece, l’italiana Nathalie Vierin si era dovuta inchinare (4/6; 7/5; 6/1) alla polacca Anna Korzeniak. Un passo indietro va fatto per rivedere il film del match più applaudito: la partenza a razzo della Knapp non dà modo alla Evtimova di respirare. Colpi pesanti, quelli italiani, che mandano al tappeto l’appena ventenne bulgara. Un 6 – 0 che ci sta tutto, insomma. Nel secondo set il ritorno della Evtimova (fino al 5 – 1) con la Knapp in debito d’ossigeno, che molla la presa. Senza storia il terzo set: l’altoatesina sale in cattedra e fa spellare le mani all’onnipresente pubblico del Dlf. Prima della doccia, i commenti a caldo. «Ho iniziato con la giusta concentrazione – confessa la Knapp – e in campo sapevo bene quello che dovevo fare. Poi nel secondo ho sbagliato tre palle di seguito e la prima del servizio spesso non entrava. Per dirla tutta giocavo come piaceva a lei». Prima dei saluti, una ricetta personale. «Nel tennis niente può darsi per scontato – sottolinea – una sciocchezza può mandare all’aria i tuoi piani mentre un bel colpo può farti rialzare la testa». Intanto oggi pomeriggio (a partire dalle 16) il via alle semifinali del singolo. Precedenza per Kustava – Nagy e a seguire il match Knapp – Korzeniak. Domani, a conclusione della kermesse internazionale le relative premiazioni con la presenza di sponsor e autorità cittadine.

 

Da "Il Tempo" 13 Aprile 2007

Di CARLO GATTAVILLA

La finale del doppio femminile è servita. Il torneo internazionale di tennis femminile «Città di Civitavecchia» trofeo Tirreno Power, vedrà di fronte oggi pomeriggio (ore 17) Ekaterina Dzehalevich/Mariya Koryttseva da una parte e Daria Kustava/Ekaterina Makarova dall’altra. Pronostici rispettati poiché nei giorni scorsi, nei match precedenti, molti addetti ai lavori avevano puntato sulle quattro giovani campionesse europee. Tennis ad alto livello, quello giocato nelle ultime ore sui tre campi del Dopolavoro ferroviario di via Baccelli con le italiane protagoniste nel bene e nel male. Applausi per Karin Knapp, testa di serie numero uno, che dovrà vedersela, nel primo pomeriggio, con Dia Evtimova. Giunge ai quarti di finale anche Nathalie Vierin, oggi impegnata contro Anna Korzeniak. Non è andata bene, invece, ad Anna Floris. La tennista sarda ha salutato la kermesse poiché battuta (7/6; 6/2) dall’ungherese Kyra Nagy. Un match cominciato in discesa per la Floris (5/3 al primo) poi improvvisamente ha subito il ritorno dell’avversaria, fino a inchinarsi al tie break. Si sperava in una reazione ma l’italiana, nel secondo set, è svanita lasciando deluso il numeroso pubblico incollato sugli spalti del "centrale” del Dopolavoro ferroviario. A caldo, le sue impressioni. «Potevo fare di più – dice sconsolata – nel complesso ho sbagliato tanto, soprattutto in angolo. Nel finale del primo set, quando potevo chiudere in mio favore, mi sono saltati i nervi e non c’è stato più nulla da fare. Peccato perché era un match alla mia portata». Va detto, che Floris e Nagy si sono trovate di fronte anche cinque anni fa e in quell’occasione ad avere la meglio fu proprio la nostra rappresentante. Ora si spera in uno scontro tutto tricolore nelle semifinali con la possibilità di vedere faccia a faccia Karin Knapp e Nathalie Vierin. Ritmi serrati al circolo tennistico di via Baccelli: si lavora alacremente in tutte le direzioni; i driver sempre all’erta per accompagnare nei vari alberghi le atlete, gli addetti ai campi pronti con gli attrezzi di lavoro mentre in segreteria il giudice arbitro, il direttore sportivo Sandro Taldini, il presidente Alfredo Cempella e l'addetto alle pubbliche relazioni Sergio Fiorini non abbandonano mai la loro postazione di lavoro e tutto fila liscio. Intanto si registrano i primi addii delle tenniste uscite dalla manifestazione. Addii addolciti da una fotografia o un autografo nella speranza di rivederle sul campo il prossimo anno. A proposito. Sulle tribune si è visto Stefano Meloni della Tirreno Power. Voci di corridoio dicono che lo sponsor principale vorrebbe alzare la quota del premio finale fino a 50mila dollari. Gli organizzatori ufficialmente smentiscono. Sarà vero?

 

Da "Il Tempo" 12 Aprile 2007

 

VI@%@di CARLO GATTAVILLA LE italiane fanno un passo in avanti nel torneo di tennis ... ... internazionale «Città di Civitavecchia» trofeo Tirreno Power. Ieri pomeriggio gli applausi sono stati tutti per Karin Knapp e per Nathalie Vierin. L’altoatesina testa di serie numero uno si è liberata in due set (6/3; 7/5) della bielorussa Ekaterine Dzehalevic; la valdostana ha avuto ragione (2/6; 6/2; 7/5), dopo tre ore e un quarto, dell’estone Maret Ani. L’importanza del match ha richiamato sulle tribune del Dopolavoro ferroviario più di trecento spettatori, attenti e incantati dalle giocate ora dell’una ora dell’altra campionessa. A Maret Ani il primo set, che ha pesato come un macigno sulla racchetta dell’italiana. Nel secondo la Vierin restituiva il favore all’avversaria e con il medesimo punteggio si andava al terzo. Qui le due pretendenti se le sono date di santa ragione, senza esclusione di colpi. Pubblico schierato dalla parte dell’italiana, ovviamente, anche se la Maret, che parla correttamente la nostra lingua, ha fatto sorridere i civitavecchiesi con alcune battutine sarcastiche. Match che si è chiuso con il classico pizzico di fortuna: palla che danza sul nastro e che va a cadere inesorabilmente nel campo opposto, con la Maret che alza lo sguardo in cielo. E poi tutti in piedi ad omaggiare le grandi protagoniste. «E’ stata una partita molto dura – dichiara a caldo la Vierin – una bella lotta, insomma. Con questa è la terza volta che mi trovo a tu per tu con Maret. Fra noi c’è sempre stata un’incredibile battaglia ed io ho vinto due volte su tre». Poi mentre si avvia verso lo spogliatoio chiude con un pronostico. «Sarebbe davvero bello vedere due italiane in finale – dice sorridendo – e nel tennis tutto può succedere». Intanto il tabellone del singolare ha visto il passaggio ai quarti di finale di Dia Evtimova (prossima avversaria della Knapp) e Anna Korzeniak (che ha battuto Andreja Klepac). I nomi delle altre quattro «racchette rosa» usciranno dai match odierni: Tvaroskova – Kucova; Anna Floris – Nagy; Kustava – Ferguson e Niculescu – Roesch. Si inizia alle ore 13 fino ad esaurimento degli incontri. Per quanto riguarda il doppio femminile, va detto che la finale verrà disputata venerdì pomeriggio con le previsioni degli organizzatori azzeccate. Sono entrate in semifinale, infatti, le quattro teste di serie: Hlavackova/Voracova – Dzehalevic/Koryttseva posizionate nella parte alta del tabellone mentre Klepac/Niculescu – Kustava/Makarova avranno un faccia a faccia nella parte bassa del tabellone.

 

Da "Il Tempo" 10 Aprile 2007

 

Di CARLO GATTAVILLA

Via ai colpi di racchetta che contano. Il torneo internazionale di tennis femminile «Città di Civitavecchia/Tirreno Power» non ha concesso soste alle campionesse, in lotta per accaparrarsi il montepremi finale di 25mila dollari: i campi in terra rossa del circolo di viale Baccelli hanno accolto le atlete anche nel giorno di Pasqua e di pasquetta per la kermesse in rosa che ha visto partire, oltre al tabellone principale delle grandi vedette mondiali (32 atlete di cui 8 arrivate dal tabellone di qualificazione e 6 wild card) anche il torneo di doppio femminile. Prima delle anticipazioni, è doveroso fare un passo indietro per ricordare le tenniste promosse quali Widmer, Korzeniak, Tvaroskova, Jurak, Roesch, Kukova, Schaefer, Kustava. Dicevamo del tabellone principale: spicca il nome dell’italiana Karin Knapp (testa di serie numero uno) che, ironia della sorte, dovrà incrociare la racchetta con la connazionale Giulia Gabba. Nella parte bassa del tabellone c’è Renata Voracova. La ceka è la testa di serie numero due. E scorrendo fino all’ottava «meraviglia» si leggono i nomi di Kira Nagy, Andreja Klepac, Andrea Petkovic, Katie O’Brien, Maret Ani e Kathrin Woerle. Le italiane, nella prima parte, non hanno certo brillato se non a tratti Stefania Chieppa e Alice Canepa. Nel principale oltre alle già citate Knapp e Gabba, sono presenti Martina Di Giuseppe, Nathalie Vierin, Astrid Besser e Anna Floris. Per quanto concerne il tabellone del doppio, 16 le coppie in gara con le cecoslovacche Hlavackova e Voracova favoritissime; le loro antagoniste dovrebbero essere la russa Makarova e la bielorussa Kustava. Per il tricolore italiano le outsider probabili: Gabba/Clerico; Chiappa/Floris e Silvia Disderi, che invece ha scelto la belga Caroline Maes. Ecco infine i risultati di ieri con due italiane in risalto: Nathalie Vierin ha superato facilmente (6/0; 6/4) la cecoslovacca Andrea Hlavackova mentre Anna Floris si è imposta alla croata Darija Jurak. Nella parte bassa del tabellone Sophie Ferguson ha sudato non poco per aver ragione sulla tedesca Carmen Klaschka. L’australiana ha dato la stoccata vincente al terzo set (6/4; 1/6; 7/5). Angelica Roesch dal canto suo ha liquidato dopo tre lunghi set Caroline Maes. Infine nella parte alta passano Ekaterina Dzehalevic, Sabine Klaska, Dia Evtimova e Andreja Klepac. Oggi di nuovo in campo con tredici incontri da disputare. Si parte questa mattina alle 10 per continuare fino a pomeriggio inoltrato. martedì 10 aprile 2007

 

 Da "Il Tempo" 08 Aprile 2007

di CARLO GATTAVILLA

Primi verdetti al torneo internazionale di tennis femminile «Città di Civitavecchia/Tirreno Power». Nella giornata inaugurale di ieri, si sono svolte le prime sedici gare del tabellone di qualificazione. Tutto secondo previsioni, o quasi, sui campi in terra rossa del Dopolavoro ferroviario di via Baccelli. Avanza la testa di serie numero uno, Gaelle Widmer che liquida in due set (6/4; 6/2) Marija Mircovic. Bene anche la testa di serie numero due, Vojislava Lukic al cospetto della russa Kulikova (7/6; 6/4). Non delude la numero tre, Jana Jurikova, che non dà scampo (6/1; 6/4) all’italiana Vittoria Perugini. Dolenti note arrivano, appunto, dal gruppo delle azzurre; delle dieci iscritte soltanto due (Stefania Chieppa e Alice Canepa) accedono al secondo turno e gareggeranno nella giornata di oggi. L’una ha fatto suo il derby (6/4; 6/1) che la vedeva opposta a Federica Quercia; l’altra si è liberata (6/2; 6/4) di Benedetta Davato in un match tutto tricolore. Tornano a casa, dopo una breve apparizione le varie Federica Di Sarra, Alexia Virgili, Silvia Disderi, Giulia Gatto-Monticone ed Evelyn Mayr. Va detto che non è mancato il pubblico delle grandi occasioni, che ha preso posto sulle tribune già dalle prime ore del mattino, quando appunto si è alzato ufficialmente il sipario sulla kermesse organizzata dal circolo biancoverde. Una breve pausa per il pranzo e poi nuovamente tutte in campo, fino a pomeriggio inoltrato. Ad aumentare la voglia di rimanere incollati in tribuna, un caldo sole utile per la prima tintarella della stagione. Pubblico attento, si diceva, e soprattutto aiutato dalle innovazioni elettroniche: hanno fatto scalpore infatti i tabelloni «live score» guidati dai giudici arbitri: davvero un bel colpo d’occhio. Organizzazione perfetta e primi complimenti dalla direzione. «Siamo davvero soddisfatti per quanto riguarda la giornata iniziale – commenta Sergio Fiorini – ricordando che questa manifestazione è stata resa possibile anche dall’interessamento dell’ex assessore allo sport Alessio Gatti, che già allora, ebbe modo di aiutarci». Il sogno di Cempella e compagni però, è di vedere al Dlf il commissario prefettizio Maria Rita Iurato, già invitata nella conferenza stampa della scorsa settimana. Ecco infine le gare che si disputeranno oggi: Chieppa/Widmer; Lukic/Korzeniak; Juricova/Tvaroscova; Evtimova/Jurak; Canepa/Roesch; Pavic/Scaefer, Kustava/ Koryttseva oltre alle vincenti fra Kukova/Kapshai e Cattaneo/Hrozenska.

 

Da "Il Tempo" 07 Aprile 2007

Di CARLO GATTAVILLA

Colpo di scena al «Città di Civitavecchia/Tirreno Power»: ... ... Jelena Dokic non parteciperà alla kermesse internazionale che prenderà via questa mattina con gli incontri di qualificazione. La conferma del forfait della tennista australiana è stata resa nota dal direttore sportivo del circolo di via Baccelli. «La Dokic si è infortunata durante una seduta di allenamento – ha specificato Sandro Taldini – ed ha dovuto ritirarsi. Per la manifestazione è davvero una perdita importante, visto che per i suoi trascorsi, sarebbe stata la testa di serie numero uno». Intanto nel primo pomeriggio di ieri, a scaglioni, sono giunte al Dopolavoro ferroviario tutte le altre tenniste inserite nel tabellone di qualificazione e tra le tante una vecchia conoscenza del circolo biancoverde. «Sono felice di esser tornata a Civitavecchia, mi trovo bene qui – ha commentato Stefania Chieppa – e presente a un torneo importante, seguito non solo in Italia. Mi hanno detto che quest’anno il livello delle atlete è molto alto, quindi sarà un migliore rispetto alle scorse edizioni. Sarà dura andare avanti, insomma». Scorrendo il libro dei ricordi, la Chieppa partecipò nel 2005 nelle qualificazioni mentre l’anno seguente ottenne una wild card dall’organizzazione. Il 2007, per la tennista romana è tutto da scoprire. E mentre si snocciolava l’attesa degli accoppiamenti del tabellone di qualificazione, spuntavano i nomi delle 18 «prime donne» facenti parte del tabellone principale che prenderà via lunedì: da Sophie Ferguson a Karin Knapp, da Renata Voracova a Viola Hofmanova e così via passando per tutte le altre: Kyra Nagy, Andreja Klepac, Andrea Petkovic, Ivana Abramovic, Katie O'Brien, Maret Ani, Kathrin Woerle, Monica Niculescu, Andrea Hlavackova, Nathalie Vierin, Giulia Gabba, Caroline Maes Ekaterina Dzehalevich Sabine Klaschka.

 

Da Il Tempo 06  Aprile 2007

Di Carlo Gattavilla

Domani il via con le qualificazioni Cempella: «Orgogliosi di questo torneo» Il sordo rumore dei colpi di racchetta hanno di buon’ora messo in moto la macchina organizzatrice del «Città di Civitavecchia/Tirreno Power». L’arrivo intervallato delle giovani tenniste, poi, ha incuriosito quegli appassionati che ormai «ronzano» all’interno del circolo di viale Baccelli, sempre più somigliante ad una bomboniera. Al Dopolavoro ferroviario, insomma, tutto è pronto per accogliere l’evento sportivo dell’anno e già domani il sipario si alzerà per gli incontri di qualificazione, su quella che è la terza edizione a carattere internazionale. Prime gocce di sudore per alcune campionesse, dunque, che ieri mattina e nel pomeriggio hanno saggiato le condizioni dei campi, tutti con un nuovo look. Due ore intense di allenamento per la bulgara Dia Evtimova (accompagnata da suo padre Evtim) la lettone Anastasija Sevastova (diciassette anni il prossimo 13 aprile) e Jelena Dokic che, voci di corridoio, vedono l’australiana inserita nel lotto delle favorite alla vittoria finale (consistente in 25mila dollari). Ritmi frenetici ovunque per mettere a punto le ultime rifiniture, in attesa che venga affisso il tabellone delle qualificazioni, esposto in serata, dopo che il giudice arbitro Roberto Ranieri e il direttore sportivo Sandro Taldini avranno completato il ceck - in delle atlete in arrivo. Come non dare una nota di merito allo staff biancoverde (Marco De Fazi, Luca Gagliardi, Ugo Lancia, Piero Campanelli, Stefano Stefani, Stefano Viscarelli e Ciro Sammarco e prrchè no, il factotum Umberto Bramucci) impegnato a 360 gradi e su tutti i fronti (sistemazione campi accessoriati da frigo, panche, ecc.) oltre che nel servizio driver, luci e quant’altro ancora come l’installazione dei tabelloni segnapunti e relativo maxischermo live score (ultimato dalla società Crionet di Napoli). Inoltre, in tempo record, è stata ultimata la parte della nuova sede del Tennis Club che ospiterà principalmente il settore tecnico, con la novità delle postazioni internet. Alfredo Cempella è raggiante. «Ci riteniamo soddisfatti del grande lavoro effettuato – confessa il presidente del circolo – e siamo certi che questa edizione sia la migliore rispetto a quelle precedenti». Poi lancia un messaggio alla città. «Mi auspico – sottolinea – di avere sugli spalti oltre al numeroso pubblico anche autorità istituzionali ad iniziare da Maria Rita Iurato che ha fattivamente collaborato alla realizzazione dell’evento. Infine colgo l’occasione per augurare a tutti buona Pasqua agli appassionati del tennis con la speranza che la manifestazione da noi organizzata possa man mano divenire sempre più di altissimo livello»

 

Da La Provincia  30 Marzo 2007

 

Raffaella Reggi auspica una crescita ulteriore del Tirreno Power «Torneo pronto al salto di qualità» Alla presentazione ufficiale al Dlf la madrina d’eccezione: «L’obiettivo è raddoppiare il montepremi» ‘Incursione sotto rete’’ dei candidati sindaci ma spazio anche a solidarietà e innovazione hi-tech Presentazione in grande stile per la terza edizione del torneo internazionale femminile di tennis ‘‘Tirreno Power’’, che si disputerà sui campi in terra battuta del Dlf dal 7 al 15 aprile prossimi. A fare gli onori di casa il presidente del Dlf Silberto Leoni, il presidente del circolo tennis del Dopolavoro Alfredo Cempella e il direttore del torneo Sandro Taldini. Ricco il parterre degli ospiti con la presenza di Stefano Meloni, communication manager di Tirreno Power, e di Raffaella Reggi, madrina d’eccezione della manifestazione. La presentazione è stata anche caratterizzata ‘‘dall’incursione sotto rete’’ dei candidati a sindaco. Molte le novità dell’edizione 2007 a partire dalla realizzazione di una struttura che ospiterà l’organizzazione e dove sarà possibile seguire le partite in tv. Per la prima volta saranno poi inseriti i tabelloni segnapunti elettronici con l’aggiornamento in tempo reale da parte dei giudici arbitri. Proprio queste novità tecnologiche hanno fatto fare un salto di qualità al torneo civitavecchiese che merita sicuramente un palcoscenico più grande. «Civitavecchia - ha dichiarato Raffaella Reggi - ha bisogno e necessita di un torneo più importante. Credo che l’ideale sia alzare il montepremi ad almeno 50 mila $ che farebbe sicuramente aumentare il tasso tecnico del torneo con la presenza anche di giocatrici di media-alta classifica. A Civitavecchia ormai mi sento a casa e credo che questo torneo possa essere un trampolino di lancio e un porta fortuna per le giovani ragazze, come è già successo in passato». Al ‘‘Tirreno Power’’ è legata anche un’iniziativa di solidarietà promossa dall’Ipertecnica Centumcellae: il progetto Kurnool, una iniziativa di impegno sociale che prevede anche adozioni a distanza in India. Il progetto ha subito fatto centro e durante la conferenza stampa è arrivata la prima richiesta di adozione da parte di Raffaella Reggi. Il torneo scatterà il 7 aprile con le qualificazioni mentre il 9 partiranno gli incontri del tabellone principale. Novità invece per quanto riguarda la finale del doppio che si disputerà venerdì 13 aprile per favorire le atlete impegnate nei tornei successivi.

 

Da Il Tempo 31 Marzo 2007

 

È stata presentata ieri pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa avvenuta nella sala "Tavani” del Dlf, la terza edizione del "Città di Civitavecchia-Tirreno Power” manifestazione internazionale di tennis femminile (con un montepremi pari a 25.000 dollari) che prenderà via il prossimo 7 aprile sui campi in terra rossa del circolo di via Baccelli. A far gli onori di casa un brillante Alfredo Cempella. «Il torneo internazionale è ormai entrato nel Dna degli appassionati di tennis – ha esordito – e la manifestazione, in questi tre anni, ha progredito anno dopo anno. Di questo ne siamo orgogliosi, naturalmente». Cempella si è poi rivolto al candidato sindaco Moscherini. «Chiedo all’aspirante sindaco – ha sottolineato – se il torneo possa crescere ancor più: aumentandone il livello con maggiore contributi». La risposta è arrivata tramite un lungo applauso. Ma il Tirreno Power quest’anno è andato oltre sposando lo sport con la solidarietà. A tal proposito l’intervento di Roberto Rossi. «Da quattro anni ci siamo attivati in alcuni progetti di impegno sociale – ha detto – tra cui il progetto Kurnool, rivolto alle popolazioni dell’India. Sono progetti resi possibili anche grazie all’aiuto dei soci del Tennis club del Dlf. Nel corso di questi anni sono stati adottati quattro bambini ma sono certo che non ci fermeremo qui». Il discorso è stato interrotto da Raffaella Reggi. «Qui mi sento davvero come a casa mia – è intervenuta la madrina del torneo – ho visto che parteciperà un bel gruppo di italiane e spero proprio che quest’anno vinca una nostra rappresentante. Sono stata toccata dall’intervento del presidente Rossi. Adotterò già da oggi un bambino a distanza». Carlo Gattavilla

 

Da "Il Tempo" 29 Marzo 2007

 

Chiuse le iscrizioni del «Città di Civitavecchia/Trofeo Tirreno Power»: il torneo internazionale di tennis femminile, inserito nel circuito ITF e giunto alla sua terza edizione (con montepremi di 25.000 euro) è pronto ad aprire i battenti; sipario che si alzerà il prossimo 7 aprile con conclusione il giorno 15. Alla kermesse hanno aderito oltre 350 atlete delle quali solo 18 (miglior classificate nel ranking mondiale) partiranno direttamente al tabellone principale: sei wild card (tre assegnate dalla Federazione e tre dagli organizzatori), mentre i restanti otto posti scaturiranno dalle qualificazioni, in ìonda” il 7 e 8 aprile, in una due giorni che si preannuncia spettacolare. Il lotto delle atlete è molto qualificato e spiccano tra le altre Jelena Dokic (già vincitrice degli internazionali d’Italia), Yulia Beygelzimer (probabilmente testa di serie numero uno), Magda Mihalache (vincitrice della prima edizione), fino alla Zahalova e Maret. Nutrito anche il lotto delle italiane capitanate da Karin Knapp, e poi Serra Zanetti, Vierin, Gabba, Canepa, Disderi e Chieppa; mai come quest’anno sono intenzionate a tingere col tricolore la manifestazione sui campi in terra rossa di via Baccelli. Notevole anche la partecipazione degli sponsor (circa 50), che con il loro entusiasmo hanno reso possibile anche per quest’anno la realizzazione della kermesse. Molte le novità previste per quest’anno tra cui la costruzione di una nuova sede, la realizzazione di un nuovo sito internet del Dopolavoro ferroviario, integrato con un sito completamente dedicato alla manifestazione, la presenza dei tabelloni segnapunti luminosi sui campi da gioco con l’aggiornamento «live score» tramite palmari da parte dei giudici arbitri. Il torneo verrà presentato ufficialmente presso il salone delle conferenze del circolo domani alle ore 16 alla presenza di numerose autorità e personaggi di primo piano del mondo sportivo. Carlo Gattavilla

 

Da "La Provincia" 29 Marzo 2007

 

Verrà presentata ufficialmente domani pomeriggio alle ore 16,30 presso la sala conferenze del Dopolavoro Ferroviario la terza edizione del torneo femminile di tennis “Tirreno Power-Città di Civitavecchia”, in programma dal 7 al 15 Aprile. A fare gli onori di casa sarà ovviamente il presidente del DLF Tennis Club Alfredo Cempella, mentre è prevista anche la presenza di noti personaggi del mondo tennistico italiano. In soli tre anni il torneo è cresciuto molto sia nell’aspetto tecnico che organizzativo. Per l’edizione 2007 è infatti previsto un lotto di atlete molto qualificate tra cui spicca la presenza dell’atleta australiana Jelena Dokic vincitrice nel 2001 al Foro Italico dove si impose in finale in due set ai danni della francese Mauresmo. Le qualificazioni si terranno il 7 e 8 aprile mentre il 9 aprile si disputeranno invece gli incontri del tabellone principale. civ.

 

Da "NUOVO OGGI CIVITAVECCHIA" 09 Marzo 2007

 

TENNIS – Montepremi di 25.000$ Al via il Trofeo Tirreno Power per la categoria femminile CIVITAVECCHIA – Il Tennis Club Dlf di Civitavecchia comunica che anche quest’anno si svolgerà il Torneo Internazionale di tennis femminile “ Città di Civitavecchia 3° Trofeo Tirreno Power” circuito ITF con montepremi di 25.000$. La manifestazione si terrà presso i campi del circolo Dlf dal 7 al 15 Aprile. Molte le novità previste per quest’anno tra cui la costruzione di una nuova sede che ospiterà l’organizzazione del torneo, la realizzazione di un nuovo sito internet del Dopolavoro ferroviario, integrato con un sito completamente dedicato alla manifestazione, la presenza dei tabelloni segnapunti luminosi sui campi da gioco con l’aggiornamento “live score” tramite palmari da parte dei giudici arbitri. Il torneo verrà presentato ufficialmente presso il salone delle conferenze del circolo il giorno 30 Marzo 2007 alle ore 17,00 alla presenza di numerose autorità e personaggi di primo piano del mondo sportivo.

 Da "LA PROVINCIA" 23 Marzo 2007

Ormai una “classica” del panorama internazionale , si studiano le innovazioni IL TIRRENO POWER SI LANCIA NEL FUTURO Ufficiale la data : sulla terra rossa del Dlf si comincia a giocare il 7 Aprile Il grande tennis farà tappa a Civitavecchia. Per il terzo anno consecutivo il Dlf ospiterà il torneo femminile internazionale Wta di tennis “Città di Civitavecchia- Tirreno Power”. La macchina organizzatrice, che vede in prima linea il presidente del circolo tennistico dei ferrovieri Alfredo Cempella ed il responsabile della comunicazione Sergio Fiorini si è messa in moto affinché tutto vada per il verso giusto, ma anche perché sono tante le innovazioni che caratterizzano la nuova edizione. Secondo indiscrezioni, infatti, per la prima volta compariranno sui campi i tabelloni elettronici per i punteggi ed in più i giudici di gara verranno dotati di palmari, che permetteranno un aggiornamento live score(tempo reale) sul sito internet che è stato preparato ad hoc per la kermesse. In più al Dlf è in costruzione anche una struttura che diventerà la sede operativa ufficiale di una competizione, che nel giro di due anni è già diventato un appuntamento classico e che punta ad avere un ruolo sempre di maggior rilievo nel panorama mondiale di tennis. Ovviamente non ci sono ancora informazioni su nomi e montepremi(lo scorso anno era di 25.000$) mentre è ufficiale che sulla terra rossa dei campi del Dlf si comincerà a giocare il 7 Aprile. Si partirà alla vigilia di Pasqua con le qualificazioni e poi dal Lunedì dell’Angelo inizierà il torneo vero e propri. L’ultima edizione ha visto il successo della tedesca Martina Muller, che davanti a quasi mille spettatori liquido la giovane danese Caroline Wozniacki , ai primi passi nel circuito internazionale dopo le numerose vittorie riportate tra le juniores, ma già capace di un quarto di finale a Memphis. Alla Muller andò anche il titolo del doppio, vinto in coppia con la ceka Lucie Hradecka sull’ucraina Tatiana Perebiynis e la ceka Barbora Strycova. C.I.

 

Da IL TEMPO 09 Marzo 2007

Di Carlo Gattavilla

Da “Il Tempo” del 9\3\2007 IL “TIRRENO POWER” PRONTO A CALARE GLI ASSI SI AVVICINA a grandi falcate la terza edizione del torneo internazionale di tennis femminile “Città di Civitavecchia/Tirreno Power”. La manifestazione , in programma dal 7 al 15 Aprile prossimi, è organizzata come sempre dalla dirigenza del Dopolavoro ferroviario e sui campi in terra rossa dello stesso circolo di via Baccelli incroceranno le racchette le migliori tenniste del momento impegnate nel circuito ITF e che ha come montepremi 25.000$ , stessa cifra dello scorso anno. Il presidente Alfredo Cempella (unitamente ai suoi fidi scudieri) non ha mai smesso di pensare e lavorare per far sì che la kermesse in “gonnella” diventi a Civitavecchia un appuntamento fisso nel programma internazionale. Sicuramente questa edizione sarà davvero ricordata negli anni. Molte infatti le novità previste: si parte dalla costruzione di una nuova sede che ospiterà l’organizzazione del torneo per passare alla realizzazione di un nuovo sito internet del Dopolavoro ferroviario(integrato con un sito interamente dedicato alla manifestazione) finendo con la presenza dei tabelloni segnapunti luminosi sui campi da gioco con l’aggiornamento “live score” tramite palmari da parte dei giudici arbitri. E il responsabile della comunicazione illustra brevemente il programma. “ La presentazione ufficiale del torneo – precisa Sergio Fiorini – avverrà il 30 marzo prossimo presso il salone delle conferenze del circolo (alle 17,00) alla presenza di numerose autorità e personaggi di primo piano del mondo sportivo tra cui l’ormai madrina di sempre Raffaella Reggi e Adriano Panatta. Inoltre avremo una gradita sorpresa che naturalmente non posso dire chi sia”. E’ top secret, infine , sui nomi delle partecipanti alla kermesse. Sarà questione di giorni, insomma, e poi scopriremo quali campionesse calcheranno i campi in terra rossa di via Baccelli.

 

Da La Provincia 07 Marzo 2007

 

Da “La Provincia” del 7\3\2007 TROFEO TIRRENO POWER : torna il grande tennis in città CIVITAVECCHIA – Anche quest’anno Civitavecchia avrà la sua prestigiosa vetrina tennistica. E’ stato infatti annunciato ufficialmente lo svolgimento del torneo internazionale di tennis femminile “Città di Civitavecchia 3° Trofeo Tirreno Power”, circuito ITF con montepremi 25.000$. La manifestazione si terrà presso i campi del circolo DLF dal 7 al 15 Aprile. Molte le novità previste per quest’anno, tra cui la costruzione di una nuova sede che ospiterà l’organizzazione del torneo , la realizzazione di un nuovo sito internet del Dopolavoro Ferroviario, integrato con un sito completamente dedicato alla manifestazione ,e la presenza dei tabelloni segnapunti luminosi sui campi da gioco con l’aggiornamento “live score” tramite palmari da parte dei giudici arbitri.

 

 

 

 

 

 

    

 

Indietro