Torneo ITF women's tour 2008

Home Torneo ITF 2009 Orari Tabelloni Foto Giorno X Giorno Staff al Lavoro Rassegna Stampa Entry List New Look al Dlf Presentazione Torneo B...lob Bed & Breakfast Arbitri La Foto del Torneo

STAFF

di CARLO GATTAVILLA

 

Tredici uomini d’oro. Questi i componenti dello staff del torneo internazionale Tirreno Power, che da cinque anni rispondono “presente” alla chiamata di Cempella – Taldini – Fiorini: la triade sistemata nella cabina di regia della manifestazione sportiva più importante della stagione estiva civitavecchiese. Tredici amici, legati da un’amicizia sincera e profonda, ma soprattutto uniti dalla passione del tennis. Ognuno di loro ha un compito ben specifico che inizia sin dalle prime ore del mattino per concludersi poi, a tarda sera, quando le luci dei riflettori si affievoliscono pian piano. Chiusi i cancelli del circolo, tornano a casa per il meritato abbraccio con la famiglia non abbandonando comunque l’idea di pernottare sulle morbide poltrone della sede.

Infatti, la struttura del club biancoverde è attrezzatissima: oltre alle innovazioni tecnologiche (computer, stampanti e quant’altro) è nato proprio per questa edizione, anche uno spazio cucina con tanto di chef, nella persona di Marco De Fazi (Mr Cook) che nei ritagli di tempo è anche Driver. Altri come “Il Baffo” fanno da spola tra hotel e circolo tennis: Gaetano Colapietro (So er mejo), Luca Gagliardi (Bombardino) e Renato Aradis (Mazzancolla). Il responsabile webmaster invece è Ugo Lancia (Bella Prima) che è anche fotoreporter e tiene aggiornato il sito del Dlf, visitato giornalmente da centinaia di persone. Il responsabile dei tre campi in terra rossa è il celebre Umberto Bramucci (Zì ‘Mbertino) e poi via via tutti quelli della manutenzione; da Piero Campanelli (Sciaboletta) a Enrico Biferari (Er Cozzaro Nero), passando per Mauro Galletta (Le sò tutte), Stefano Stefani (Er Bidello), Ciro Sammarco (Er Mancino), fino a Stefano Vescarelli (Mari e Monti) e Giovanni Cuomo (Saldatore Solitario). Insomma ce n’è per tutti i gusti. E per i tredici uomini d’oro, l’avventura continua…

.

 

 

 

TRC

Tennis, la slovena Hercog regina del "Tirreno Power"

     

 

 

lunedì 20 aprile 2009

Buona la seconda per Polona Hercog. La bionda tennista slovena, che lo scorso anno era stata sconfitta in finale dall'argentina Jozami, ieri è riuscita ad aggiudicarsi la quinta edizione del "Tirreno Power" battendo nettamente (6/2-6/4) la tedesca Andrea Petkovic. Il match, iniziato con notevole ritardo rispetto all'orario previsto per la pioggia che è caduta inclemente per gran parte del pomeriggio, non ha praticamente avuto storia. Vinto nettamente il primo set, la Hercog ha poi contenuto il tentativo di rimettersi in gara della sua avversaria, chiudendo il confronto dopo meno di un'ora e mezzo di gioco. Un torneo, quello della slovena, che è andato in crescendo. Dopo aver superato nei quarti l'austriaca Meusburger, testa di serie numero 1, la Hercog ha poi sconfitto in semifinale al terzo set la bielorussa Kustova nella gara forse più bella di tutto il torneo. Ottima l'organizzazione, a dimostrazione di come Civitavecchia sia in grado di poter promuovere ed ospitare manifestazioni sportive di alto livello.

Le Interviste POSSIBILI

di CARLO GATTAVILLA

Si appresta a vivere l’ennesimo torneo internazionale: Stefania Chieppa si
tiene stretto il “Tirreno Power”, come se fosse uno dei tanti suoi amati
peluche. Lo scorso anno, ad esempio, la ricordiamo sorridente nel giorno del
suo compleanno (5 aprile), festeggiata dall’intero staff del circolo di via
Baccelli al termine della finale del doppio giocata al fianco di Darja Kustava.
Il singolare però non andò a buon fine, esclusa al secondo turno. Quest’anno è
tornata a Civitavecchia con altre intenzioni. “Vedendo la concorrenza, sono
certa che il torneo sarà molto più faticoso del solito – attacca – e i passaggi
ai vari turni dovremo tutte sudarceli. Ci sarà da lottare, insomma, sempre e
con chiunque”. Ma i tornei di tennis sembra siano come le annate del buon vino.
“Da tutte le parti è così – aggiunge la Chieppa – ce lo aspettavamo comunque
perché il livello tecnico si è alzato di molto. Prospettive? Innanzitutto
migliorare le prestazioni della passata edizione, ma come sempre sarà il campo
a dare il giusto verdetto”. E al Tirreno Power le italiane sono in aumento.
“Sì, le conosco più o meno tutte. Ce ne sono anche emergenti e speriamo che una
di noi possa stavolta essere iscritta sull’albo d’oro”. Si chiude con la
comunicazione ufficiale: l’avversaria di Stefania Chieppa sarà Francesca
Mazzali, una sfida tutta italiana, come la stessa giocatrice
prevedeva.         

di CARLO GATTAVILLA

Il Tirreno Power ha “mosso” la sua regina. Applausi e consensi per Yvonne
Meusburger: l’austriaca (130^ma nel mondo) ha scaldato la racchetta nel primo
giorno del tabellone principale. Per “the Queen” subito vittoria (6/4; 6/0) ai
danni dell’ucraina Irina Buryachok. “Catturata” in un momento di pausa, mentre
mordeva un gelato, non ha dato la classica buca al reporter di turno. Si è
mostrata immediatamente gentile, simpatica e soprattutto disponibile.
Yvonne, che impatto ha avuto con la città e il circolo del Dlf?
“Sono immensamente soddisfatta dell’accoglienza e non solo perché non ho
pagato la camera d’albergo…Giocare qui in Italia è sempre bello; ci sono tante
persone che ti vengono a vedere e questo non può che farti piacere. Al Dlf poi
mi sembra di esserci sempre stata. Un ambiente famigliare, insomma, non mi
sento affatto imbarazzata”.
Dal tabellone esposto, conosce le sue avversarie?
“Si, quasi tutte. Ma il nostro è un mestiere che ti fa conoscere per forza.
Oggi sei qui, domani dall’altra parte del mondo e ti ritrovi a giocare, magari
con la stessa persona. E’ bello comunque”.
Quindi sa già quale potrebbe darle fastidio?
“Ogni anno qui il torneo è di alta qualità, quindi non c’è un’avversaria
temibile. Sono tutte difficili le gare e durano più a lungo proprio perché in
campo c’è molta qualità”.
Programmi per il dopo Tirreno Power?
“Mi iscriverò al torneo di Bari, poi subito dopo a un 75mila dollari a
Zagabria. Andando avanti c’è un 50mila dollari in  Francia, a Parigi e poi
credo che giocherò ovunque, fino a novembre”.
Tornerà a Civitavecchia?
“E’ una bella città. L’ho poco visitata, quindi tornerò con calma. E non
mancherà un  saluto, seppur fugace, e un abbraccio sincero agli amici del
Dopolavoro ferroviario”.       

di CARLO GATTAVILLA

Non solo tennis, agli internazionali femminili “Tirreno Power”. Nell’ampio
piazzale, all’interno del circolo del Dopolavoro ferroviario, sono in
esposizione tre nuove “creature” della Ford, messe in mostra dalla Lidauto, uno
dei principali sponsor della kermesse tinta di rosa. L’incontro odierno è con
Corina Constantinescu, responsabile delle relazioni esterne della Lidauto.
A una manifestazione così importante non poteva mancare il vostro marchio…
“Sì. Devo dire con orgoglio che siamo stati noi della Lidauto a dar via alle
danze a questo tipo di sponsorizzazioni. Ci piace fare le cose in grande e
teniamo alla nostra immagine, ricordando alla gente che siamo la concessionaria
autorizzata Ford di tutto il litorale romano”.
Conosceva già il trofeo Tirreno Power?
“Certo. E’ una vetrina internazionale non indifferente. Lo seguo dalla prima
edizione e devo ammettere che ogni anno il torneo è aumentato di qualità. Anche
se è coinciso con le vacanze pasquali, la frequenza del pubblico è stata
comunque costante, al di là di ogni previsione. E tutto ciò non può che far
piacere agli sponsor: un motivo d’importanza in più per Civitavecchia, che si
sta facendo conoscere in tutto il mondo”.       
Come vive il rapporto lavoro – sport?
“Sono due cose a cui tengo tantissimo. Con il primo non potrei fare a meno ma
non potrei rinnegare la mia passione per lo sport: non per nulla ho partecipato
alle olimpiadi di Sarajevo, nella specialità dello slittino. Tornando al
lavoro, ci piace stare al fianco della gente, tenendo il passo alla
concorrenza. La strategia? E’ legata alla proporzione qualità-prezzo”.
In questo periodo quindi dà anima e corpo al circolo del Dopolavoro
ferroviario…
“E’ vero. Siamo qui sul posto per il piacere di dare eventuali informazioni
sui nostri prodotti. In esposizione qui al tennis abbiamo tre vetture, le
ultime nate in casa Ford, per dar la possibilità ai nostri clienti di
visionarle. Insomma, è la famosa storia di Maometto e la montagna…” 
Si sente di dare un suo personale pronostico, dopo aver visionato il
tabellone?
“Difficile dire chi vincerà. Le tenniste sono bravissime e più o meno tutte
sullo stesso livello. Perciò anche quella più gettonata potrebbe rischiare di
essere eliminata”.
E un’italiana in finale? La vedrebbe bene?
“Sicuramente è un sogno. Nessuna delle azzurre finora ha mai vinto una finale
singolare. Certo sarebbe bello veder scritto uno dei loro nomi sull’albo d’oro.
Tifiamo Italia, non c’è dubbio, ma è tutto da verificare”.            

di CARLO GATTAVILLA

Si pensa già al futuro. Giunti a metà dell’avventura targata Tirreno Power,
la triade Cempella-Taldini-Fiorini si è messa in moto (stimolata dal
responsabile unico del territorio Unicef, Pina Tarantino) per lanciare un
evento tennistico il cui inizio (4 maggio) ha le stimmate della manifestazione
di solidarietà, assistiti dall’ Unicef.
Un sole caldo è stato finora ottimo alleato del Tirreno Power (quasi un’
alleanza col Padreterno – sottolinea Alfredo Cempella): il presidente del
circolo biancoverde, inoltre, sembra abbia legato il nome del Dopolavoro
ferroviario con quello che sarà il secondo grande evento sportivo dell’anno.
“Con l’autorizzazione del Comitato Provinciale Unicef, (attraverso il nome del
suo presidente Claudio Urciuoli) e la sensibilizzazione della signora Tarantino
– spiega Cempella – abbiamo raggiunto un primo obiettivo grazie anche all’
immancabile presenza della Tirreno Power (nella persona di Sergio Fiorini,ndc)
per la realizzazione del memorial Franco De Baptistis (indimenticato socio,
nonché amico del Dlf) alla quale famiglia vorremmo manifestare il nostro
ricordo legato alla solidarietà”. La risposta di Pina Tarantino non è tardata.
“Ringrazio anticipatamente responsabili e organizzatori – incalza - per la
sensibilità dimostrata. Questi aiuti e derivanti dalle iscrizioni al torneo
suddetto, verranno completamente devoluti all’Unicef, in aiuto ai bambini
vittime della striscia di Gaza. Voglio ricordare inoltre che l’Unicef Italia è
attento da sempre alla emergenza e giorni orsono ha inviato 100mila euro per i
bambini abruzzesi colpiti dal terremoto”. La chiosa di Cempella. “Auspichiamo
ci sia una larga partecipazione di pubblico. La città di Civitavecchia ha
sempre dimostrato di essere in prima fila soprattutto nelle occasioni di
solidarietà”.     

LA POLEMICA

Parcheggi sempre più introvabili a Civitavecchia. E questo accade non solo in
pieno centro ma anche nell’area che circonda viale Baccelli, dove è in corso il
torneo internazionale di tennis femminile Tirreno Power. Il pubblico sempre più
numeroso e attratto dall’importante manifestazione sportiva, ha difficoltà nel
parcheggiare il proprio automezzo: chi è fortunato e paziente, sistema la
propria autovettura a circa un chilometro di distanza, polemizzando con l’
organizzazione che a sua volta, è dalla parte dello spettatore, girando il
problema alle autorità competenti.



 

 

Alla Floris il derby con la Gatto-Monticone-

TENNIS. Nei quarti la sarda troverà la testa di serie numero 2 Zahlavova, che ha battuto Giraud, avanti anche la superfavorita Meusburger mentre la Hercog elimina la Sanchez. Domani al Dlf si completano gli ottavi: in campo anche le azzurre Mayr e Trevisan


di ALESSIO ALESSI

CIVITAVECCHIA - Sulla terra rossa dei campi del Dlf di Civitavecchia, si sta completando il tabellone degli ottavi di finale del quinto torneo internazionale femminile ‘‘Tirreno Power’’. Oggi, nella parte alta del tabellone, la testa di serie numero uno e 130 del ranking mondiale, Yvonne Meusburger, seppur con qualche difficoltà, si è sbarazzata della polacca Anna Korzeniak con un doppio 6-4. Ad attenderla al prossimo turno ci sarà la slovena Polona Hergog ( nel tabellone principale grazie ad una wild card), che nel pomeriggio ha avuto la meglio sulla francese Olivia Sanchez in due set, 6-2 6-3 i parziali. Nella parte bassa del tabellone la testa di serie numero due del torneo, Sandra Zahlavova, si è aggiudicata un’esaltante match contro Marinne Giraud con una serie di colpi vincenti che hanno stroncato ogni velleità di vittoria della giocatrice delle Mauritius. Ha chiuso il programma giornaliero dei singolari il derby tutto italiano tra Anna Floris e Giulia Gatto-Monticone. Il punteggio finale sorride alla Floris, che dopo averla spuntata al tie-break del primo set, sfrutta, nel secondo parziale, le indecisioni della connazionale e chiude con un netto 6-2. Ai quarti la tennista sarda incontrerà sulla sua strada la Ceca Zahlavova, sua compagna nella  di A1 del tennis club di Viterbo. Dopo la vittoria nel derby, la Floris si è detta felice per la buona gara disputata e quando gli è stato chiesto un pronostico sul suo prossimo incontro, lei ha risposto così: «Io e Sandra ci conosciamo bene, giochiamo nella stessa squadra e ci stimiamo molto. Lei parte con i favori del pronostico, vista la classifica, ma prevedo una partita equilibrata che, come quella di oggi potrebbe girare a vantaggio di chi saprà approfittare dei momenti di inerzia favorevole». Il quadro degli ottavi del singolare prenderà definitivamente corpo domani. Si parte in mattinata (si comincia alle 11) con l’azzurra Mayr opposta alla bielorussa Poutchek (testa di serie numero 3) ed in contempranea l’altra bielorussa Kustova affronterà la georgiana Chakhnashvili. A seguire Petkovic(GER) - Buzarnescu (ROU) e nel pomeriggio la nostra Trevisan contro la francese Mladenovic.

DOPPIO
Il torneo Tirreno Power è pronto a mandare in scena le semifinali di doppio. Ieri si sono giocati i quarti tra le coppie rimaste in corsa. Solo ombre per le italiane. Nathalie Vierin, in coppia con la giovane bulgara Gladacheva, non riesce nell’approdo al turno successivo. La coppia italo-bulgara si è fermata contro le bielorusse Kustova e Poutchek, cedendo in due set per 6-1 6-3. Male anche Chieppa e Giovine, che dopo aver vinto 6-4 il primo set contro Buryachov (Ukr)- Buzarnescu (Rou) hanno perso i due successivi set per 7-5 e poi 11-9 al tier break.
Ottima la prova della coppia Evtimova-Tetreault, che lasciano le briciole al duo Thorpe-Chakhnashvili, un doppio 6-1 decreta il successo delle favorite. Nell’ultimo quarto, bella vittoria della Krauth e della Vedy ai danni di Marjia Mirkovic e Kristina Mladenovic. Il team franco-argentino ha un tennis molto ordinato chiudendo la partita con un doppio 6-3.
Oggi coppie di nuovo in campo per le semifinali, che si giocheranno entrambe nel pomeriggio. La parte alta del tabellone propone il match tra Kustova/Poutchek e Evtimova/Tetreault, con le prime due favorite, almeno se si guarda il ranking. Nella parte bassa la Krauth e la Vedy affronteranno le giustiziere delle azzurre Buryachok-Buzarnesci.
Le vincenti delle semifinali poi domani si contenderanno il titolo del doppio nella finalissima, che precederà quella del singolo, che invece si disputerà domenica. Soddisfatto lo staff organizzativo del Dlf con in testa il presidente Alfredo Cempella ed il Direttore Tecnico Sandro Taldini per l’ottimo livello di tennis proposto.

 

Tennis, Tirreno Power alle fasi finali

     

 

di P. Cas   

martedì 14 aprile 2009 23:29

Archiviate le qualifiche si comincia a fare su serio con le fasi finali. Nella giornata odierna c'è stato un programma davvero molto ricco con tante italiane in campo. La prima giocatrice a scendere sul terreno di gioco è stata Anna Floris che ha sconfitto in due set 6-3, 6-1 la francese Aurelie Vedy.

La cagliaritana numero 225 del ranking ha messo in mostra davvero un ottimo gioco da fondo campo. Alla stessa ora, ma sul campo accanto si è disputato l'incontro fra l'austriaca Mirkovic e la georgiana Chaknashvili vinto da quest'ultima in due set 6-4, 6-4. Match decisamente difficile invece per la seconda tennista italiana scesa in campo quest'oggi, ovvero Astrid Besser, superata agevolmente con un secco 6-2, 6-1 dalla bielorussa Pouchek. L'ultima gara della mattinata infine ha messo di fronte l'ungherese Kapros e la francese Sanchez. Primo set davvero combattutissimo e terminato al tie-break a favore della tennista francese che poi ha conquistato anche il secondo set 6-3. Nel pomeriggio invece è scesa in campo Giulia Monticone contro la rumena Ungur, partita che si è interrotta sul 6-3, 5-2 a favore dell'azzurra a causa del ritiro dell'avversaria. Un'altra bella notizia è arrivata da Martina Trevisan che, a sorpresa ha avuto la maglio sulla russa Natalia Orlova in tre set, 6-1, 6-7, 6-4. Niente da fare infine per Nastasija Burnett (ripescata al posto dell'infortunata Vierin) sconfitta dalla polacca Korzeniak 6-3, 4-6, 2-6. Per domani lo "start" è fissato alle ore 11 con la parte alta del tabellone di singolare e il secondo turno di doppio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tennis: poker azzurro agli ottavi del Tirreno Power 14-04-2009
di ALESSIO ALESSI

CIVITAVECCHIA - Pasquetta all’insegna del tennis al femminile. Lunedì il Dlf di Civitavecchia, ha preso il via il tabellone principale della quinta edizione del torneo Tirreno Power. La testa di serie numero uno, Meusburger, ha rispettato il pronostico e si è sbarazzata dell’ucraina Buryachok in due set, 6-4 6-0 il risultato finale. La bulgara Kustova ha avuto la meglio della bielorussa Martinovic in tre set, 6-0 3-6 6-2. A sorprendere tutti la romena Buzarnescu che, partita dalle qualificazioni, si è imposta sulla francese Laisne 6-4 3-6 6-3. Nel derby italiano la Mayr ha battuto 6-3 6-1 la Di Giuseppe. Hanno chiuso il programma dei singolari la Giraud, che ha fatto la voce grossa con la Kostova, 7-6 4-6 6-2 e la testa di serie numero due Zahlavova, che ha escluso dai giochi la nostra Di Sarra dopo una partita entusiasmante finita 7-6 3-6 6-2 per la ceca. Sempre lunedì sono approdate agli ottavi di doppio, le prime sei coppie. Questi i risultati: Kustova/Poutchek - Clerico/ Ungur, 6-3 6-2; Gledacheva/Vierin - Shamayko/Zanchetta, 7-6 7-5; Evtimova/Tetreault - Kostova/Laisne, 7-6 2-3 rit.; Buryachok/Buzarnescu - Di Sarra/Martinovic, 6-1 6-1; Mirkovic/Mladenovic - Barbat/Orlova, 6-2 7-5; Krauth/Vedy - El Allami/Kapros, 6-2 6-4. A fine giornata il direttore tecnico del torneo, Sandro Taldini, si è detto felice per le prestazioni delle atlete ed ha poi ringraziato il pubblico: «ha risposto positivamente all’evento, sostenendo le giocatrici sia durante le qualificazioni, sia nei trentaduesimi. Un’affluenza così - ha concluso il DT - non si vedeva dalla terza edizione». Nella mattinata di ieri sono scese poi sul rettangolo di gioco altre 12 atlete, che sono andate a completare quasi definitivamente il tabellone degli ottavi dei singolari. In ballo, per tenere alti i colori italiani, due tenniste: Anna Floris e Asrid Besser. Bene la Floris, che nel bene e nel male fa la partita con colpi vincenti ed errori gratuiti. Alla fine la spunta la sarda, abile a sfruttare la battuta non proprio irresistibile della francese Vedy, 6-3 6-1 il finale. otizie negative arrivano dall’altro match, dove la Besser, con il suo rovescio bimane, non riesce a togliere il ritmo alla Poutchek. La bulgara, testa di serie numero tre, sbaglia poco e chiude 6-2 6-1. Sul campo 1, buona la prova della tedesca Petkovic, che tenendo fede al pronostico passa 7-6 6-1 sulla francese Thorpe. Sfortunata, invece, la gara della tunisina Selima Sfar, quattro del tabellone, costretta al ritiro per infortunio dopo un solo game; l’incontro è andato alla francese Mladenovic. Discreta prova della georgiana Chakhnashvili, 6-4 6-4 alla Mirkovic. Il programma della mattina si è concluso con l’incontro tra la francese Sanchez e la ungherese Kapros, forse il match più bello. Scambi lunghi e molti colpi vincenti hanno caratterizzato una gara ricca di emozioni, che alla fine ha visto vittoriosa la Sanchez 7-6 6-3. Nel pomeriggio gli incontri di doppio hanno visto staccare il pass per gli ottavi alla coppia Chakhnashvili/Thorpe, 6-4 7-5 al duo Floris/Zahlavova e alla coppia Chieppa/Giovine, vittoriose sulla Besser e la Zafirova per forfait di quest’ultime. Nei singolari, ottima prova delle italiane. Martina Trevisan ha vinto in tre set sulla Orlova con i parziali di 6-1 6-7 6-4. La Gatto-Monticone inverte i favori del pronostico e si impone 6-3 nel primo set sulla Ungur; sul 5 a 2 del secondo set l’ottava testa di serie, costretta al ritiro, cede definitivamente il passo all’italiana. Si ferma invece la corsa ai sedicesimi di Alexia Virgili, sconfitta 6-2 6-2 dalla slovena Hergog. Nell’ultimo match della giornata l’azzurra Nastassja Burnett, chiamata a sostituire in extremis la Vierin ha ceduto al terzo set (3-6, 6-4, 6-2) contro la polacca Anna Korzeniak.

da Il Messaggero del 14/04/09

Tirreno Power: livello altissimo, le azzurre soffrono 11-04-2009
di CARLO GATTAVILLA

CIVITAVECCHIA -Tutto d’un fiato. Ha preso via così oggi la quinta edizione del torneo internazionale femminile Tirreno Power. Quindici gare giocate, trenta le campionesse del tennis mondiale che hanno strappato applausi al numerosissimo pubblico accorso sulle tribune dell’impianto di via Baccelli. Il via alle 9,30 con tre italiane in campo: solo una però (Virgili) ha passato indenne il primo turno grazie al successo (6/0; 6/1) ottenuto ai danni della bulgara Zafirova. Celani e Alessi invece si sono arrese rispettivamente a Kostova (6/4; 6/1) ed El Allami (6/0; 6/0). Ma altre tenniste di casa nostra hanno regalato, nella mattinata e nel pomeriggio, numerose emozioni: nel derby tricolore, tra Francesca Mazzali e Stefania Chieppa, ha avuto la meglio quest’ultima (6/3; 3/6; 7/5) al terzo set. Bene anche la Gatto Monticone che non ha avuto nessun problema nello “schiacciare” (6/0; 6/0) la Vaideanu. Tirreno Power targato ancora Italia nel match che ha visto di fronte Federica Quercia e Benedetta Davato. E’ passata la Quercia (7/5; 6/2) al termine di una gara equilibrata, con un altalenare infiniti di colpi. Nel primo pomeriggio la giovanissima bulgara Martina Gledacheva ha alzato bandiera bianca (1/6; 6/4; 7/5) alla rumena Buzarnescu. Insomma tennis per tutti i gusti. Ancora italiane sul campo centrale: Nastassja Burnett parte forte e inchioda Martina Alabiso sul 4-0 per poi allungare e chiudere in maniera maestosa (6/0; 6/0). Escono di scena Erika Zanchetta (che non va oltre il 6/4; 6/1 con l’austriaca Mirkovic) e Nicole Clerico, arresasi al terzo set all’elegante slovacca Karin Morgosova, scesa in campo con un completo blu con tanto di ciondolo al collo, abbinato, appunto, alle tinte del giorno. «Ottimo avvio - commenta il Direttore Tecnico della manifestazione Sandro Taldini - le gare sono state avvincenti e combattute oltre ogni aspettativa. Il campo conferma il nostro presentimento: il livello è senza dubbio migliore delle edizioni precedenti, nonostante la contemporaneità con altri due ‘‘25mila dollari’’. Lo avevamo presagito dalla classifica delle iscritte, ma vedendo le sfide ne abbiamo avuto senza dubbio la conferma definitiva».
Domani, domenica di Pasqua, il torneo Tirreno Power non fa soste. Si giocherà ancora al Dopolavoro ferroviario per il secondo turno del tabellone di qualificazione: si assegnano gli otto posti per accedere al tabellone principale, che verrà aperto domani. Per chi non avesse ancora scelto la meta per trascorrere una Pasqua diversa dal solito, è invitato al circolo biancoverde di viale Baccelli: di certo trascorrerà un pomeriggio all’insegna dello sport, sano davvero.

TENNIS. Presentato il Tirreno Power Itf Women's Tour in programma dall'11 al 19 aprile con una parata di campioni locali


CIVITAVECCHIASi è accesa la “miccia” del trofeo Tirreno Power. L’Itf Women Tour, torneo internazionale di tennis femminile, giunto alla sua quinta edizione, prenderà via l’11 aprile sui campi in terra rossa dell’impianto di via Baccelli portando a Civitavecchia le migliori racchette in “rosa” del momento. Una sala gremita, quella del circolo biancoverde dove il numero uno del tennis locale, Alfredo Cempella, si è calato nelle insolite vesti di istrionico presentatore. Al tavolo oltre all’esponente della Tirreno Power, Alessandro Bernardini, l’assessore allo sport Fulvia Fanciulli, il presidente del Dopolavoro ferroviario Silberto Leone e il direttore sportivo Sandro Taldini. Applausi per i molti campioni targati Civitavecchia e per Umberto Bramucci, il popolare Zi’Mbertino. Ospite d’onore invece il giocatore della As Roma, Diamoutene.
Cempella rompe gli indugi, leggendo una frase dalla brochure in cui il sindaco Moscherini assicura sostegno alla kermesse, riformando l’asse tra Comune, Tirreno Power e Dlf: «Siamo alla quinta edizione - aggiunge - e siamo fieri di portare la nostra città in una dimensione internazionale». La parola poi proprio al presidente dei ‘‘ferrovieri’’ .«Noi ce l’abbiamo messa davvero tutta - dice Leone - ringrazio chi ci è stato vicino, in primis l’assessore Fanciulli e siamo sicuri che manterrà le promesse fatte. Ora la palla passa a il tempo, speriamo sia davvero bello, al pubblico e alle atlete: sicuramente capaci del loro lavoro. Insomma il divertimento è assicurato. Ma non dimentico gli sponsor numerosi che hanno contribuito alla realizzazione». Infine i numeri del direttore sportivo della manifestazione. «Nello stesso periodo si giocheranno altri due tornei da 25mila dollari in Belgio e negli States - spiega Sandro Taldini ma dal punto di vista qualitativo non ci sono paragoni visto che noi avremo le migliori giocatrici, come conferma l’entry list». Quello di Civitavecchia poi è l’antipasto ai tornei di Bari e Roma. Taldini entra nello specifico. «Venerdì - conclude - subito dopo la chiusura delle iscrizioni si passerà al sorteggio, poi sabato si inizierà a giocare sui tre campi a disposizione. La 8 incontri del tabellone di qualificazione, dove prenderanno parte 26 atlete più 6 wild card (tre date dall’organizzazione e altrettante dalla Fit) per un totale di 32 tenniste. Il tabellone principale invece sarà formato da 20 giocatrici aventi diritto, con la ventesima che è una delle migliori under del momento. A queste si aggiungeranno le 8 provenienti dalle qualificazioni più 4 wild card per un totale di 32 atlete». Tra i nomi del tabellone principale, spicca la vincitrice di due anni fa, Darja Kustava (wild card del circolo) mentre per quanto riguarda le italiane in gara sicura la presenza di Natalie Vierin, Anna Floris e Astrid Besser (wild card). La regina, testa di serie numero uno, sarà Yvonne Meusburger.
Ci sarà da divertirsi...

 

L'ENERGIA DI TIRRENO POWER - Anche per l’edizione 2009 del Tirreno Power avrà la scossa giusta. L’azienda elettrica ha confermato la partnership con l’Itf Women’s Tour di Civitavecchia, mantenendosi anche main sponsor dell’evento in programma dall’ 11 al 19 aprile sui campi del Dlf. «Abbiamo voluto confermare il nostro impegno - ha affermato il dottor Alessandro Bernardini, il direttore del personale di Tirreno Power - proprio per favorire quel legame tra la città ed il grande tennis, che va consolidandosi di edizione in edizione». Una decisione che ha premiato anche i risultati degli anni passati: «Ricordiamo ancora con grande emozione la cornice di pubblico della scorsa edizione e di quelle precedenti - aggiunge Bernardini - senza dimenticare l’aspetto qualitativo di un torneo che ha lanciato tante giocatrici nel grande tennis e voglio fare i complimenti allo staff del Dlf perchè dietro ai grandi successi come questo ci sono gli uomini». Tirreno Power insomma resta il primo alleato della squadra del Dlf: «In un periodo non proprio felice per l’economia mondiale, che si ripercuote ovviamente anche sull’Italia, anche la nostra azienda sta incontrando qualche difficoltà ed anche se in questi casi solitamente si comincia a tagliare proprio in questi settori. Ed invece, nonostante tutto, il nostro sforzo è stato ancora maggiore e questo testimonia ampiamente quanto l’azienda tenga al territorio e a questo torneo». Ed in effetti l’impegno di Tirreno Power sullo sport civitavecchiese è a tutto tondo, visti gli appoggi a società e campioni locali. «Spesso per noi è anche un’onore abbinare il nostro nome - commenta Bernardini - ad atleti e società, come quelle civitavecchiesi, capaci di grande imprese». Bernardini ha inoltre promesso la sua presenza sulle tribune del Dlf anche durante il torneo: «Torno sempre con piacere a Civitavecchia anche per la cordiale ospitalità degli amici del Dlf e compatibilmente con gli impegni lavorativi cercherà di esserci per gustarmi il maggior numero di partite al fianco dell’assessore allo sport Fulvia Fanciulli. Sono compiaciuto del fatto che il Comune si tornata al fianco del Itf Women’s Tour perchè il ruolo che giocano gli enti locali è importantissimo». In rappresentanza di Tirreno Power durante la presentazione di ieri è intervenuto anche l’ingegner Trombetta: «Da civitavecchiese e tennista amatoriale - ha detto - non posso che esser fiero del lavoro del gruppo del Dlf ‘‘capitanato’’ dal presidente Cempella. Ogni anno la manifestazione aumenta di prestigio e dietro al successo c’è senza dubbio una grande organizzazione».

 

IL DLF ''GIOCA IN DOPPIO'' CON IL COMUNE - La presenza dell’assessore allo sport Fulvia Fanciulli al tavolo dei relatori alla presentazione del Tirreno Power testimonia il ritrovato feeling tra il torneo e l’amministrazione comunale dopo le ‘‘incomprensioni’’ dello scorso anno. «Non poteva essere altrimenti - spiega la responsabile dello sport - questa manifestazione regala una ribalta internazionale a Civitaveccchia». L’assessore ha svelato di essere stata da piccola anche una tennista. «Mio fratello se la cavava decisamente meglio... ma sono rimasta una grande appassionata e seguirò il torneo sia nella mia veste istituzionale sia come tifosa. Chi sosterrò? In primis il Dlf che da anni con la sua perfetta organizzazione dimostra competenza ed affidabilità e poi le atlete azzurre, visto che nell’albo d’oro della manifestazione ho letto solo i nomi di giocatrici straniere». Poi la questione del ritrovato feeling tra il torneo e l’amministrazione comunale: «Per questioni inerenti al bilancio non abbiamo ancora provveduto ad erogare quanto promesso, ma manterremo gli impegni presi, lo assicuro». Peraltro anche il sindaco Moscherini nel messaggio inviato per la brochure del Itf Women’sTour è stato chiaro: «L’amministrazione - ha scritto - non può non sostenere un torneo che da quattro anni porta il nome della città a livello internazionale».

 

PARATA DI CAMPIONI LOCALI ASPETTANDO LE STELLE DELLA RACCHETTA - In attesa dell’arrivo delle stelle del tennis internazionale, al Dlf hanno brillato quelle locali. Il presidente Cempella le ha premiate una ad una, senza nascondere la sua campanilistica soddisfazione. «Abbiamo una sfilza di atleti che come il Tirreno Power - ha detto il patron - portano Civitavecchia nel mondo e ne siamo fieri». Al Dlf c’erano infatti il tre volte campione del mondo di full contact Massimo Brizi, la campionessa europea under 19 di calcio Eleonora Bussu, il Ds della squadra ciclistica professionista Ceramica Flaminia Pino Petito, l’ex campione del mondo di canottaggio Massimo Guglielmi e poi altre alla squadra femminile di pallavolo del presidente Alessio Gatti (sponsorizzata da Tirreno Power) anche il fiore all’occhiello dello sport locale, ovvero l’olimpionico Damiano Lestingi insieme al suo allenatore Fabio De Santis e alle promesse di tennis e windsurf Riccardo Merone e Veronica Fanciulli. Tra tanti campioni anche il calciatore della Roma Diamoutene, ospite d’onore del vernissage.

 

 

Il Dlf si rifà il look in vista del Torneo Tirreno Power


di CARLO GATTAVILLA

CIVITAVECCHIA - Caldaie in pressione al Trofeo Tirreno Power. Parlare in questi giorni con il presidente del tennis club del Dopolavoro Ferroviario Alfredo Cempella ha lo stesso impatto che rivolgersi al vecchio capo turno di centrale di qualche anno fa, in procinto di effettuare il “parallelo” di un gruppo di produzione della società, Tirreno Power, appunto. Stessa tensione, massima attenzione ai minimi particolari, coinvolgimento totale di tutto il personale per il raggiungimento di un unico obiettivo: la differenza. E può sembrare un paradosso, ma è veramente minima. «I preparativi per organizzare un grande torneo internazionale di tennis come il trofeo Tirreno Power – dichiara Cempella – hanno le stesse identiche motivazioni che preparare un gruppo a produrre energia elettrica. Sono enormemente soddisfatto – continua la massima carica del club biancoverde – di aver trovato nell’Ad Giovanni Gosio e nell’amministrazione comunale, ma non dimentico lo staff del Dlf e tutti gli sponsor, i migliori collaboratori per aver realizzato un grande sogno: aver dato, un seppur piccolo contributo ad una città che ha nello sport una grande storia. L’undici aprile saremo pronti – conclude – unitamente alle meravigliose atlete, a rendere partecipi gli appassionati ad un evento che, siamo sicuri, si ripeterà ancora per tanto tempo». Intanto fervono i preparativi al Dlf che si rifarà il look in vista del torneo. Quest’anno le tribune per gli spettatori saranno infatti più accoglienti con l’installazione di seggiolini.

 

 

Tennis, al via il Tirreno Power

 

 

di Pierluigi Cascianelli   

giovedì 12 marzo 2009 17:53


Conto alla rovescia per ciò che riguarda la quinta edizione del torneo internazionale femminile di tennis Itf Womens Tour Civitavecchia,Trofeo Tirreno Power.
La manifestazione avrà inizio l'11 Aprile con le qualificazioni e si concluderà il 19 con le finali di doppio e singolo.
Nei primi giorni dello stesso mese invece avverrà la presentazione del torneo sempre presso la sede del centro sportivo del D.L.F in viale Guido Baccelli, con la presenza della madrina storica Raffaella Raggi. Fra le novità di questa edizione, la significativa collaborazione con l'amministrazione comunale che ha contribuito insieme allo staff (composto dal presidente del Tennis Club Alfredo Cempella, dal direttore tecnico Sandro Taldini, dal presidente del circolo Dlf Silberto Leoni e da Umberto Bramucci) e ai soci del Tennis Club, a garantire lo svolgimento di una manifestazione che dà notevole lustro alla città, sia a livello nazionale che internazionale. Il tabellone sarà composto da 32 giocatrici comprese esclusivamente fra le prime 200 del mondo. Numerosa la lista delle atlete italiane che cercheranno di aggiudicarsi lo scettro di regina del torneo, anche se sarà durissima contro le temibili tenniste straniere (l'Argentina dominò la passata edizione con successi sia nel singolo che nel doppio). Per ciò che concerne le migliorie delle strutture, da segnalare in particolare i tabelloni elettronici di ultima generazione, i varchi elettronici che regoleranno l'afflusso del pubblico e il sistema " live score" con l'aggiornamento in tempo reale dei risultati delle gare in svolgimento su tre siti internet(due del D.L.F e uno appositamente creato per il torneo). Il montepremi delle competizione è di 25000$.

 

 

Tennis: il Tirreno Power ''si avvicina'' agli Internazionali di Roma 06-03-2009 16:10
di CARLO GATTAVILLA


CIVITAVECCHIA - Si è messa in moto, e non da poco, la macchina organizzatrice del torneo internazionale femminile di tennis, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. Una manifestazione divenuta ormai un appuntamento fisso della “primavera” civitavecchiese e che con certezza richiamerà il pubblico delle grandi occasioni. Teatro della kermesse, i campi in terra rossa del dopolavoro ferroviario di viale Baccelli. L’antipasto è servito dal presidente del circolo biancoverde. «Gli internazionali femminili - attacca Alfredo Cempella - inizieranno il sabato di Pasqua, giorno delle qualificazioni e si protrarrà per tutta la settimana santa. Quest’anno il ritardo è di quindici giorni ma la cosa che ci fa immenso piacere è che la Fit ci ha gratificato, in quanto, come da calendario, la manifestazione è subito a monte del torneo internazionale di Roma». Si lecca i baffi, Cempella. «Ciò significa - sottolinea - che tutte le più brave giocatrici si fermeranno a Civitavecchia, per loro un ottimo allenamento, insomma. Sono sicuro che avremo una grossa partecipazione di tenniste tutte tra le prime 100 del mondo». Si parla infatti del ritorno di Giulia Gabba e di una new entry, Camilla Giorgi. Per quest’ultima, il tennis club biancoverde, si vestirà da padrino, così come lo fu con Suarez Navarro (giunta in un anno al 35^mo posto della classifica mondiale). Uno sguardo in alto, poi Cempella fa una smorfia di circostanza. “Il nostro miglior amico (o nemico) – sospira – sarà il tempo. Speriamo che in quella settimana ci sia davvero tanto sole per la tranquillità di tutti. Lo staff non ha nulla da imparare e quello che mi felicita è la presenza del nuovo assessore allo sport». Anche quest’anno il torneo sarà denominato Tirreno Power. «Non saremo noi a curare l’immagine dell’intera manifestazione – precisa Cempella – ma una società che fa capo direttamente all’azienda che tanto ci è stata vicina nelle precedenti edizioni». La massima carica del circolo tennistico locale è davvero un fiume in piena. «Saremo inseriti, tra l’altro – conclude – nei quindicinali di tennis a livello mondiale. Parleranno di noi le riviste Match Point e Tennis Italiano: davvero una bella pubblicità per la nostra città che vive ogni giorno di sport».